Asia e Oceania
  1. Cina

    Evergrande paga in extremis cedola da 83,5 milioni (e si salva dal default)

    Il debito non onorato entro lo scorso 23 settembre è stato coperto via Citigroup in tempo sul default tecnico che scattava sabato 23 ottobre

  2. Il voto per l’incriminazione

    Usa, Steve Bannon accusato di oltraggio al Congresso

    Bannon si era rifiutato di testimoniare davanti alla commissione di inchiesta sull’assalto a Capitol Hill del 6 gennaio scorso, condotto da una folla di sostenitori di Donald Trump allo scopo di rovesciare l’esito delle elezioni presidenziali

  3. Dopo la tassa globale minima

    Stop alla digital tax, via i dazi Usa a 5 Paesi europei

    Compromesso con Italia, Francia, Spagna, Regno Unito e Austria su un regime transitorio in attesa dell’entrata in vigore della nuova global tax per le multinazionali

  4. Bruxelles

    Consiglio europeo, il caso Polonia tiene banco. Draghi: fare in fretta su crisi energetica

    Nella prima giornata del vertice i 27 hanno discusso del conflitto fra Bruxelles e Varsavia, di commercio e del rialzo dei prezzi energetici

  5. Valute

    La banca centrale turca taglia ancora i tassi. La lira precipita ai minimi

    Alla fine si è svolto tutto secondo il copione “suggerito” dalla presidenza della Repubblica. Il nuovo taglio dei tassi di interesse, pari a 200 punti base, porta quello di riferimento dal 18 al 16 per cento

  6. Usa

    Trump lancia il social Truth. Operazione da 875 milioni $ - Facebook cambia nome

    Dopo il ban da Twitter e Facebook l’ex presidente investe su una media company nata dalla fusione con la Spac di Miami Dwa

  7. Colosso in crisi

    Crolla il titolo Evergrande (-11%), dopo flop vendita della divisione servizi

    Inutile lo spostamento di 3 mesi di un bond da 260 milioni e le rassicurazioni delle autorità finanziarie. Dalla Banca centrale 15,5 miliardi di liquidità

  8. Bocciatura

    Usa: repubblicani Senato bloccano ancora riforma elettorale

    Il provvedimento è stato bloccato con 50 voti contro i 49 favorevoli

  9. Il saluto allo staff

    La lettera d’addio di Jens Weidmann ai dipendenti Bundesbank

    Weidmann lascia la presidenza della Bundesbank dopo oltre 10 anni

  10. Il dissidente russo

    A Navalny il premio Sakharov del Parlamento europeo

    La candidatura, sostenuta dal partito Popolare Europeo e dai Liberali di Renew, ha superato quelle di un collettivo di donne afghane e dell’ex presidente boliviana Jeanine Anez