Emergenza Covid

A chi scade il green pass il 1° febbraio e cosa fare per mettersi in regola

Il ministero della Salute in questi giorni sta inviando una mail o sms a chi ha il certificato in scadenza, per ricordare la nuova durata del Green pass (sei mesi) e la necessità di fare la terza dose di vaccino anti-Covid

di Andrea Gagliardi

Coronavirus, ecco dove non serve il green pass

2' di lettura

C’è una data da cerchiare in rosso per molti italiani. Dal 1° febbraio la durata del certificato verde diminuirà da 9 a 6 mesi (dopo che il 15 dicembre 2021 c’era stato un primo taglio da 12 a 9 mesi). In quel giorno chi ha fatto la seconda dose nel periodo giugno-luglio 2021 (e non ha ancora fatto la terza dose), ossia chi ha un certificato nel settimo o ottavo mese di validità, lo vedrà inesorabilmente scadere. Di qui la necessità di affrettarsi a prenotare la terza dose per allungarne di altri sei mesi la validità.

La mail del ministero sulla nuova scadenza del pass

Non a caso il ministero della Salute in questi giorni sta inviando una mail o sms a chi ha il certificato in scadenza, per ricordare la nuova durata del Green pass e la necessità di fare la terza dose del vaccino. L’oggetto del messaggio ministeriale è “Avviso certificazione verde Covid-19 in scadenza dal 1 febbraio 2022”. E nel testo si legge: «Dal 1 febbraio la Certificazione verde Covid-19 non sarà più valida in Italia, a seguito del passaggio da 9 a 6 mesi della durata di validità della Certificazione per vaccinazione oppure per guarigione post vaccinazione». «Dose di richiamo. Prenota ed effettua la dose di richiamo (booster) entro il 30 gennaio 2021 così potrai ottenere la nuova Certificazione che avrà una durata di sei mesi dalla data di somministrazione del vaccino».

Loading...

Il messaggio si conclude con la frase: «Se hai già fatto la dose di richiamo o, nel frattempo, hai avuto un Green pass di guarigione, non tenere conto di questo avviso»

Medici di famiglia: mail non abbastanza chiara

La mail (o sms) viene ritenuta dai medici di famiglia però «poco chiara». Solo in fondo, dice Silvestro Scotti, segretario nazionale delle Federazione dei medici di medicina generale «viene chiarito di “non tenere conto dell’avviso” se si ha già il booster o si è avuto un green pass di guarigione». Perciò chiediamo «a chi si occupa di questi messaggi a tappeto di riservarli solo a chi deve fare la terza dose. E di scrivere in grassetto maiuscolo quest’ultima parte inserendola in cima al testo». La mail che avvisa sulla scadenza della certificazione verde Covid-19 dal primo febbraio 2022, riferisce Scotti l’hanno infatti ricevuta «numerosi pazienti che hanno già avuto il booster e siamo sommersi di telefonate in cui i pazienti ci chiedono di chiarire il significato». Al 22 gennaio sono stati inviati messaggi a circa 6 milioni di persone, tra mail e sms.

Probabile estensione durata green pass per chi ha booster

Non solo. Calcolando che la somministrazione del booster è partita a metà settembre, a metà marzo ci saranno i primi italiani col pass scaduto nonostante abbiano fatto tre dosi. La problematica è ben presente ai ministri interessati che stanno “valutando soluzioni”. Al momento oltre la meta’ della popolazione del Paese (31 milioni di persone) ha fatto il booster. Ecco perché si va verso l’estensione della durata del green pass per chi ha effettuato tutto il ciclo vaccinale compresa la dose booster. Anche se su durata e tempi di approvazione ancora non ci sono certezze.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti