ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùRassegne internazionali

A New York ritorna il salone dell’auto Rivoluzione elettrica anche per i pick up

Sotto i riflettori tante novità per gli Usa compresi i tipici veicoli cassonati che ora diventano sostenibili. Ford lancia versione estrema del Bronco, Jeep propone la Grand Wagoneer e la vietnamita Vinfast modelli sviluppati con Pininfarina

di Corrado Canali

Il pick-up Chevrolet Silverado EV

3' di lettura

Il Salone dell’auto di New York (che domani chiude i battenti) è tornato dopo due anni di cancellazioni per la pandemia da covid-19. Teatro di spettacolari presentazioni non soltanto di modelli a stelle e strisce, la rassegna della Grande Mela ha storicamente offerto al pubblico americano la possibilità di vedere dal vivo anche nuove proposte europee. Succede anche quest’anno con l’Alfa Romeo Tonale che debutta negli Usa a pochi giorni dal lancio in Europa e col Volkswagen ID.Buzz il remake elettrico del mitico Bulli molto prima del debutto in l’autunno. L’impegno degli organizzatori per attirare più case d’auto non ha avuto successo. Ma una ragione c’è visto che la kermesse newyorkese ha pagato la vicinanza con il Salone di Pechino , poi cancellato, che si sarebbe aperto dopo poco giorni(previsto dal 21 al 30 aprile). Il mercato cinese, il numero uno al mondo, ha spinto molti costruttori a presentarsi a Pechino e non a New York. Ma il riacutizzarsi del covid in Cina ha imposto di rimandare a data da destinarsi il Salone. E non c’è stato il tempo di trasferire le novità dalla Cina agli USA. Così molti debutti mondiali non saranno svelati a Pechino, ma non sono presenti neanche a New York che si è dovuta accontentare solo di gustose anteprime. È il caso della Toyota Corolla GR che Giappone a parte sarà in vendita soltanto negli USA e a New York non poteva mancare. Forte di una potenza di 304 cv e della trazione 4x4, la Corolla più hot si segnala per l’insolito cambio manuale a 6 rapporti.

Il suv “estremo” Ford Bronco Raptor

In tema di brand giapponesi Subaru espone la nuova WRX in versione crossover con 275 cv associati alla immancabile trazione integrale. Molto qualificata anche la presenza delle Case coreane di Hyundai e Kia che hanno svelato due rinnovati modelli di successo negli Usa il suv Palisade una sorta di versione americana del Santa Fe, mentre Kia fa debuttare in pubblico la rinnovata Niro nelle tre varianti full hybrid, plug-in ed elettrica. Di spessore la presenza newyorkese coi suoi due brand made in Usa del gruppo Stellantis. Chrysler che aveva svelato al Ces di Las Vegas a gennaio l’Airflow Concept lo ripresenta a New York con un design più aggiornato oltre a dei sistemi di guida autonomia di livello 3 più 6 schermi a bordo e 4 videocamere. Per il resto l’Airflow ha due motori elettrici per 400 cv e un’autonomia di 600 km. Jeep espone alla rassegnala Grand Cherokee con la motorizzazione plug-in da 380 cv già disponibile anche in Italia e basata sul powertrain col 2.000 cc turbo a benzina più l’unità elettrica per un autonomia di 51 km a cui aggiunge una gamma di colori di grande effetto. In più Jeep espone le ammiraglie Wagoneer e Grand Wagoneer associate ad un inedito sei cilindri in linea a benzina destinato a sostituire il V8 aspirato.

Loading...

l’ammiraglia di Jeep: il megasuv Grand Wagoneer

Presente in massa il brand Usa Ford che espone al Salone di New York una edizione speciale della GT celebrativa della vittoria in parata nella 24 Ore di Le Mans del 1966 con la livrea colore oro e il numero 5 dell’auto vittoriosa. Sotto al cofano c’è il 3.500 V6 biturbo in posizione centrale da 651 cv col cambio automatico a doppia frizione e 7 rapporti. Ma Ford fa anche debuttare il suv Bronco in versione Raptor quella la più estrema, rivale della Jeep Wrangler dispone, di un 3.000 cc a benzina da 400 cv. E poi Lincoln, il brand premium di Ford presenta il primo suv elettrico che inizialmente doveva debuttare in Cina, ma per fortuna non è andata così. E ancora per i tanti pick-up elettrici americani arriva il momento del debutto in pubblico: Ford F-150 Lightning, GMC Hummer EV e Chevrolet Silverado EV si sono presentati a New York a dimostrazione che la rivoluzione green ha colpito anche i mega mezzi col cassone. Un brand che non manca mai alle rassegne americane coi suoi suv elettrici è il vietnamita VinFast che espone alla kermesse della Grande Mela le VF 8 e le VF 9 realizzate in collaborazione con Pininfarina, ma che in autunno sbarcheranno anche in Europa.

La nuova VF9 by Pininfarina dell'ambiziosa casa vietnamita Vinfast

E poi non sono mancati gli eventi fuorisalone che propongono le novità ad una ristretta cerchia di potenziali acquirenti. E’ il caso di Lamborghini che ha svelato la Huracan Tecnica a confermarlo è stato lo stesso brand di Sant’Agata Bolognese che ha sfruttato l’occasione per mettere le basi di una quotazione alla Borsa di New York sull’onda di una domanda per le Lamborghini che nonostante le incertezze del mercato è la più alta che mai tanto da giustificare il grande salto.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti