Architettura

A Peccioli si inaugura la rinascita del «Palazzo senza Tempo»

Trasformato e riabilitato, nel borgo pisano, l’edificio del ’400 che era diroccato con un progetto firmato Mario Cucinella Architects.Il palazzo ospiterà residenze per artisti, spazi per il coworking, mostre, un’emeroteca, un caffè e un ristorante

di Paola Pierotti

Una terrazza sospesa nella campagna toscana: il nuovo progetto firmato Mario Cucinella

3' di lettura

Un innesto contemporaneo, su più livelli, recupera e rifunzionalizza un palazzo di origini quattrocentesche nel piccolo comune di Peccioli, in provincia di Pisa. Sul lato est del colle che caratterizza il borgo toscano è pronto un progetto di architettura contemporanea firmato Mario Cucinella Architects, che ha trasformato e riabilitato un edificio diroccato. In copertura, una grande terrazza sospesa, di circa 600 mq di superficie, e con uno sbalzo da terra di circa 20 metri domina la Valle dell’Era.

Inaugurazione il 1° luglio

Un motore per la rinascita del centro storico: il Palazzo Senza Tempo, questo il nome dell’operazione, sarà inaugurato ufficialmente il 1° luglio 2021. Pensato per essere il centro culturale del paese, il palazzo ospiterà delle residenze per artisti, spazi per il coworking, mostre temporanee e permanenti e la grande terrazza affacciata sulla vallata ospiterà un’emeroteca, un caffè e un ristorante. Un’opera pubblica promossa dal Comune guidato da Renzo Macelloni, che è stato sindaco del paese in diversi mandati (dal 1988 al 2004) e che nel 1997 ha collaborato alla creazione della Belvedere spa (società tra il Comune e l’azionariato diffuso) costituita per la gestione della discarica e dell’impianto di cogenerazione per la produzione dell’energia. Un progetto con un mix di funzioni che arriva al traguardo nello stesso anno in cui Peccioli è presente anche alla Biennale di Venezia, nel padiglione italiano curato da Alessandro Melis, raccontando proprio la trasformazione un impianto di trattamento e smaltimento dei rifiuti, la Belvedere spa che, da elemento di disturbo alla qualità della vita, è diventato un’opportunità di sviluppo virtuoso.
Un progetto di comunità resiliente: una soluzione di una questione ambientale che è diventata lo stimolo per una rivoluzione culturale che ha inserito, nel percorso di rinascita del sistema Peccioli, interventi strutturali e artistici che hanno trasformato il comune in un’eccellenza.Un esempio di rilancio per le aree interne. Mario Cucinella porta a segno, a Peccioli, il messaggio che lui ha lanciato con la sua Biennale dedicata al tema Arcipelago Italia. «Si può dare un carattere contemporaneo anche alla ristrutturazione di un edificio del 1400. Ci vuole gentilezza – racconta Cucinella – quando si toccano gli edifici storici, senza dimenticarsi del tempo in cui si vive. Abbiamo recuperato il patrimonio pubblico, mantenendone il carattere. Abbiamo previsto una piazza pubblica come un ponte che si getta sulla valle, e le aperture sul costone disegnano dei quadri sul paesaggio. Le funzioni sono state ripensate, nella consapevolezza che i servizi come quelli del bar e del ristorante andranno gestiti nell'ambito di un'iniziativa pubblica».

Loading...

Modello Peccioli

Il piccolo comune toscano fa scuola per l'efficacia della regia pubblica e per la valorizzazione e ridistribuzione dei benefici prodotti dall’impianto di smaltimento dei rifiuti. Una storia che lega ecologia, economia e società, dove arte e architettura diventano occasione per valorizzare il luogo e restituire ai cittadini dei beni comuni. Fin dall’inizio degli anni ’90, Peccioli ha sperimentato un nuovo dialogo tra arte e progetto urbano, rivolgendosi agli abitanti e ai turisti. Da qui sono nati progetti di arte pubblica disseminati nel territorio. Con il Palazzo Senza Tempo cultura e architettura tornano ancora una volta sotto i riflettori. Nel 1919 il palazzo e la fattoria erano stati venduti alla società Fondi Rustici di Roma che divenne tra le società costitutive del patrimonio della Fondazione Gerolamo Gaslini. Nel 2004, parte della tenuta è stata acquistata dal Comune di Peccioli e dalla Belvedere spa, che hanno costituito la Fondi Rustici srl e che nel 2019 hanno iniziato la riqualificazione su progetto dello studio Mario Cucinella Architects. Una nuova architettura che sarà inaugurata ufficialmente in occasione della 17° edizione delle kermesse 11Lune e Festivaldera, un binomio che riaccende la cultura in Toscana, richiamando artisti da ogni parte d’Italia.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati