politica

Addio a Lidia Menapace, senatrice e femminista

La ex senatrice e partigiana aveva 96 anni ed è deceduta nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Bolzano dove era ricoverata per Covid

default onloading pic

1' di lettura

Una donna d’impegno, una partigiana, una convinta pacifista e una voce libera. È morta all'età di 96 anni Lidia Menapace. Da alcuni giorni era ricoverata per Covid nel reparto di malattie infettive dell'ospedale di Bolzano. L'ex senatrice è deceduta nella notte come si apprende dall'Azienda sanitaria dell'Alto Adige.

Pacifista e femminista

Menapace è stata nel 1964 la prima donna eletta in consiglio provinciale a Bolzano (assieme a Waltraud Deeg) e la prima donna in giunta provinciale. L'attivista del movimento pacifista e femminista dal 2006 al 2008 è stata senatrice di Rifondazione comunista.

Loading...

A un passo dall'essere eletta Presidente della Commissione Difesa del Senato, per via di un blitz del centrodestra, le venne preferito (11 voti contro 13) Sergio De Gregorio, poi accusato di aver preso 3 milioni da Berlusconi per passare con la Casa delle Libertà contro il governo Prodi.

Leggi anche

«Partigiana, pacifista, femminista. #lidiaMenapace è stata una voce libera e una militante instancabile. Ci mancherà» scrive su Twitter la Portavoce delle donne Pd Cecilia D'Elia.

«Purtroppo Lidia non ce l'ha fatta. Un grande dolore. Se ne va una donna tanto minuta nel fisico quanto grande nella statura morale e ideale. Lascia un vuoto ma anche tanti insegnamenti. Ciao Lidia» scrive su Twitter la Vice Ministra degli Esteri Marina Sereni.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti