Riconoscimento dalla Financial Review

Australia: un italiano tra gli Young Executives BOSS

di Stefano Carrer


default onloading pic

2' di lettura

La Camera di Commercio Italiana in Australia di recente ha registrato alcuni riconoscimenti a giovani talenti che ne sono membri. Uno di questi è Daniele Maggiolini, che è stato selezionato tra i vincitori dei 2019 BOSS Young Executives Awards: un premio giunto alla sedicesima edizione, conferito dall'Australian Financial Review a leader emergenti con meno di 35 anni che dimostrino un primato nella comunità e nel mondo degli affari e che abbiano solide capacità relazionali unite a leadership di pensiero. Maggiolini è direttore Soluzioni Post-Vendita del gruppo CNH industrial: ha lavorato in Australia negli ultimi cinque anni, supervisionando marchi come Case IH, New Holland, Iveco e Truckline e guidando un team di 300 persone tra vendite, marketing, supporto al rivenditore, gestione dei materiali e operazioni.

Le motivazioni del riconoscimento segnalano che ha dimostrato di appartenere a pieno titolo a un gruppo di giovani leader elogiato per adattabilità a nuove tecnologie, alla competizione, alle sfide del mercato e che esprime una competenza molto profonda sia del proprio settore che della propria azienda. «Ricevere il premio è stato un grande onore e un'opportunità per sottolineare l'importanza del settore agricolo, della costruzione di macchine agricole e per l'edilizia, camion, autobus e veicoli commerciali per il mercato australiano e i posti di lavoro che i tali settori generano - ha affermato Maggiolini -I settori dei mezzi di trasporto e macchine per le costruzioni sono estremamente dinamici ed è emozionante essere al centro del loro processo di crescita ed evoluzione in Australia».

Dopo aver iniziato gli studi in Italia e aver ottenuto ulteriori qualifiche negli Stati Uniti e in Olanda, Daniele ha iniziato la sua carriera con CNH Industrial 11 anni fa a Racine, nel Wisconsin, prima di trasferirsi in Svizzera e poi in Australia. Daniele crede fermamente nella comunicazione tra colleghi - e con i clienti - al fine di massimizzare i risultati. «È importante costruire una squadra le cui capacità e qualità si complementino a vicenda mentre si investe anche nella costruzione di una connessione emotiva. Guidare gli altri è una responsabilità e un privilegio. Un approccio umile ma efficace è definito dalla capacità di guidare il legame emotivo e il potere non solo per risultati aziendali ottimali, ma anche per uno sviluppo professionale e personale», ha affermato.

La Camera di Commercio di Sydney
Daniele fa parte del consiglio direttivo della Camera di Commercio Italiana in Australia a Sydney, la cui Ceo (titolare della segreteria generale) , Rachele Grassi, è stata selezionata tra i 53 “Emerging leaders” (australiani ed europei) che hanno preso parte all'EU-Australia Leadership Forum svoltosi a Bruxelles a fine 2018, sullo sfondo delle negoziazioni, ancora in atto, dell'accordo di libero scambio tra Europa ed Australia. La Camera di Sydney rappresenta uno hub di spessore negli interscambi commerciali con l'Australia, un mercato di crescente interesse per gli operatori italiani, dalle piccole e medie imprese ai grandi gruppi (quali Enel Green Power, Salini-Impregilo, Prysmian, CNH industrial, Intesa Sanpaolo, eccetera).

    Loading...

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti
    Loading...