ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTurismo

Cantine aperte, 600 produttori in 19 regioni per l’edizione numero 30

L’evento del Movimento turismo del vino in programma il weekend del 28 e 29 maggio: test in anteprima da parte di 50 influencer

di E.Sg.

2' di lettura

Due giornate all’insegna del gusto, della convivialità, del divertimento e naturalmente del buon vino: è quanto promette l’edizione numero 30 di Cantine Aperte, rassegna organizzata per sabato 28 e domenica 29 maggio dal Movimento turismo del vino (Mtv).

L’iniziativa prevede visite e degustazioni in 19 regioni con la partecipazione di 600 cantine. Una squadra di testimonial digitali la settimana prima di Cantine Aperte “testerà” le iniziative in programma e degusterà i vini presso alcune delle Cantine del Movimento. In particolare una cinquantina di influencer accreditati visiterà in anteprima le aziende di Trentino, Marche, Toscana, Umbria, Abruzzo, Lazio, Campania e Sardegna per raccontare agli enoturisti cosa aspettarsi il 28 e 29 Maggio. Sarà possibile visionare dei trailer visitando i canali social del Movimento turismo vino (Mtv Italia).

Loading...

«Dal vino – afferma Nicola D’Auria, presidente del Movimento Turismo Vino – e dalla voglia di raccontarlo da parte dei vignaioli è nato tutto 30 anni fa. Come Movimento siamo davvero orgogliosi di aver raggiunto un traguardo con Cantine Aperte che ha contribuito, insieme alle altre manifestazioni annuali, ad accrescere interesse e passione nelle persone. I risultati si apprezzano nella crescente richiesta di visite in cantina e nelle vigne durante tutto il corso dell’anno solare. Ed è una richiesta sempre più consapevole, di grande qualità e sostenuta dal desiderio di conoscere e divertirsi nello stesso tempo».

E la domanda continua ad aumentare. «È un riscontro nell’impegno e nella qualificazione dell’accoglienza da parte delle cantine del Movimento - aggiunge D’Auria – sempre più attente a migliorare l’offerta ma anche ad assumersi il ruolo di punto di riferimento su temi caldi come quelli della sostenibilità dell’ambiente e del consumo consapevole del vino».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti