Mancate manutenzioni e code

Caos autostrade, cosa aspettarsi dalle due class action contro Aspi

Mille euro per ogni cittadino ligure, per risarcirlo dai danni derivati dai continui cantieri su una rete lasciata per anni senza manutenzione. E un’altra azione - nazionale - chiede 220. Sullo sfondo, la vendita di Aspi a Cdp

di Maurizio Caprino

Aggiornato il 18 luglio alle ore 23.39

(Ansa)

3' di lettura

Su Autostrade per l’Italia (Aspi) arriva la seconda class action in un mese, per i disagi legati ai tanti cantieri che creano a ripetizione lunghe code sulla rete (e proseguiranno per anni). Dopo l’azione avviata il 21 giugno dall’associazione di consumatori Altroconsumo, il 16 luglio è stata messa la prima firma per quella che ha lo scopo di risarcire tutti gli abitanti della Liguria, la regione più colpita dal degrado della rete dovuto a carenze di manutenzione (dai crolli del Ponte Morandi e della...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti