big data & sport

Chi è più forte tra Messi e Ronaldo? A stabilirlo è l’algoritmo

Da Coppi-Bartali sulle due ruote a Lauda-Hunt nella Formula Uno fino a Federer-Nadal nel tennis: sono alcuni dei grandi dualismi dello sport. Ora entra in campo la scienza per decidere il migliore tra Leo Messi e Cristiano Ronaldo nel calcio. Ci prova l’Università di Lovanio con un algoritmo messo a punto insieme alla startup olandese SciSport

di P.Sol.


default onloading pic

2' di lettura

I grandi dualismi hanno fatto la storia dello sport. Da Coppi-Bartali sulle due ruote a Lauda-Hunt nel circo di Formula Uno, da Larry Bird-Magic Johnson sui parquet dell’Nba americana a Federer-Nadal sui campi di tennis fino alla drammatica rivalità tra Tonya Harding e Nancy Kerrigan nel pattinaggio artistico, sono tutte storie finite nei libri o in film di grande successo che hanno diviso il mondo dei tifosi.

Ora ci mette il becco anche la scienza per decidere chi potrebbe essere il migliore, almeno per quanto riguarda il calcio. L’Università di Lovanio ha messo a punto, insieme alla startup olandese SciSport, un algoritmo per decidere chi è il miglior tra Leo Messi e Cristiano Ronaldo, i due calciatori che hanno dominato la scena mondiale nell’ultimo decennio a suon di Palloni d’oro.

La risposta della scienza non lascia spazio a dubbi: sulla base dell’analisi di tutte le partite delle ultime cinque stagioni Messi surclassa di gran lunga Ronaldo con un punteggio che è esattamente il doppio. Almeno così sancisce l’indice Vape (Valuing actions by estimating probabilities) messo a punto dall’Università belga.

Il sistema ha analizzato tutte le partite di campionato dalla stagione 2013-14 a quella 2017-18, valutando ogni singola azione dei due campioni, tutti i passaggi, gli assist, i dribbling, lanci, cross, affibiandogli un voto sulla base dell’efficacia o meno nella probabilità di segnare un gol. Ebbene, nelle stagioni prese in considerazione l’indice Vaep di Messi è pari a 1,21 contro lo 0,61 di CR7. Il che, in pratica, significa che il Barcellona con l’argentino in campo segna 1,21 gol in più rispetto a quando non c’è, mentre il portoghese contribuisce solo con 0,61 gol al tabellino del Real .

«Il valore di un calciatore è spesso determinato in base agli assist e ai gol realizzati - ha spiegato Jesse Davis, professore di Lovanio che ha contribuito alla definizione del sistema -. Ma il gol è un evento raro, perché una partita è fatta da una media di 1.600 azioni. Il nostro modello analizza oogni singola azione - tiri, passaggi, dribbling, contrasti - e calcola il loro valore singolo».

LEGGI ANCHE / Fifa19: Ronaldo o Messi? Scegli il calciatore e scopri quanto è forte

Nelle prime stagioni prese in considerazione le performance dei due erano molto simili, poi dal 2015-16 in poi Messi ha distanziato l’avversario. Dall’analisi complessiva emerge che il mondo dei calciatori di alto livello si può dividere in due aree. Da una parte il grosso degli atleti che fanno molte azioni con basso valore singolo: in questo senso Paul Pogba è citato come esempio. Poi ci sono giocatori, da Harry Kane a Salah allo stesso Ronaldo, che giocano pochi palloni, ma con grande impatto. In qualche modo, sottolineano i ricercatori, Messi rappresenta una straordinaria eccezione: è protagonista in un alto numero di azioni, ciascuna con elevato valore.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...