ultimi dati

Coronavirus, ultime notizie: in Italia 110.574 casi totali (+4,52%), 13.155 morti (+5,85%)

In Italia 4.782 nuovi casi (+4,52%), 727 vittime nelle ultime 24 ore (+5,85%) e 1.187 guariti in più rispetto a ieri

default onloading pic
Il robot impiegato all’ospedale di Varese per aiutare gli infermieri - Reuters

In Italia 4.782 nuovi casi (+4,52%), 727 vittime nelle ultime 24 ore (+5,85%) e 1.187 guariti in più rispetto a ieri


2' di lettura

In Italia sono 11.574 i casi totali di coronavirus (+4,52%): 4.782 in più rispetto a ieri. Si registrano 13.155 morti (+5,85%): 727 solo nelle ultime 24 ore, in lieve diminuzione rispetto a ieri 31 marzo quando erano stati 837. Sono invece 16.8471 i guariti totali: 1.187 in più rispetto a ieri 31 marzo (+11%), mentre gli attualmente positivi sono 80.572: 2.937 in più nelle ultime 24 ore con un aumento del 3,78%. Sono i numeri forniti dalla Protezione civile.

Loading...

Lombardia
In Lombardia ci sono 44.773 casi totali, 1.565 in più rispetto a ieri: +3,62%. Sono invece 7.593 i morti, con un aumento di 394 nelle ultime 24 ore: +5,47%, un dato in crescita rispetto ai 381 in più registrati ieri. Sono i numeri dati dall’assessore al Welfare Giulio Gallera che ha spiegato come il trend sia in calo perché ci sono moltiplicati i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, arrivati in totale a oltre 120mila.

Crescono i numeri dell'emergenza coronavirus nella provincia di Milano dove i positivi sono 9.522, con un incremento di 611 nuovi casi, mentre ieri erano stati 235 e l'altro ieri 347. A Milano città i positivi sono 3.815, con una crescita di 159, mentre ieri erano stati 96. “Abbiamo ormai evidenza - ha detto Gallera - anche nella città di Milano, dove i dati sembrano essere in controtendenza, che c'è una diminuzione netta della pressione sui pronto soccorso e sui presidi ospedalieri”.

Crescono rispetto a ieri i dati anche a Bergamo (9.039 casi) con un aumento di 336, mentre ieri erano stati 139, e a Brescia (8568 casi) con un aumento di 231, mentre ieri erano stati 154. Ancora nessun nuovo caso positivo a Codogno, dove si è sviluppato il primo focolaio di coronavirus in Italia.

Consulta la mappa dei contagi

Coronavirus in Italy: updated map and case count

I dati Istat
Nei primi 21 giorni di marzo al Nord i decessi sono più che raddoppiati rispetto alla media 2015-19. Il dato emerge dalla nota esplicativa dell'Istat che accompagna i dati sulla mortalità in Italia. Nell'analisi, che tiene conto di 1.084 comuni, si evidenzia in particolare la situazione di Bergamo, dove i decessi sono quasi quadruplicati “passando da una media di 91 casi nel 2015-2019 a 398 nel 2020”. “Incrementi della stessa intensità, quando non superiori - si legge -, interessano la maggior parte dei comuni della provincia bergamasca”.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...