Finanza immobiliare

Costim vara il riassetto societario

Polifin (Domenico Bosatelli) sale al 60% del Gruppo, a Unifin (Francesco Percassi) il 40 per cento. Fatturato aggregato atteso per il 2021 di circa 300 milioni di euro

di Laura Cavestri

3' di lettura

Evoluzione nell’assetto societario del gruppo Costim, holding industriale dei due fondatori, Domenico Bosatelli e Francesco Percassi, e player nazionale industriale integrato e digitalizzato, in grado di operare lungo tutta la filiera del Real Estate per la realizzazione “chiavi in mano” di grandi progetti di rigenerazione urbana in conto proprio e di terzi.
È stato raggiunto tra i due fondatori di Costim un accordo, a seguito del quale Domenico Bosatelli, per il tramite di Polifin Spa, sale al 60% di Costim Srl e Francesco Percassi, attraverso la neocostituita Unifin Srl, acquisirà entro l’autunno 2021, il restante 40 per cento. L’operazione, dal valore complessivo di 25 milioni di euro, si inserisce nell’ambito del più ampio e solido progetto di crescita e sviluppo del Gruppo di grandi e innovativi concept immobiliari sia in Italia che all'estero.

Chorus Life..tra Bergamo e Pietra Ligure

Polifin Spa – holding della famiglia Bosatelli che controlla anche Gewiss Spa – è la committente di Chorus Life Bergamo, il quartiere smart e digitale la cui realizzazione è stata affidata chiavi in mano a Costim. È in tale contesto strategico che si aggiunge la recente sottoscrizione da parte di Polifin Spa, del contratto preliminare per l’acquisizione dell’area degli ex Cantieri Navali Rodriguez di Pietra Ligure per lo sviluppo e realizzazione del nuovo prototipo Chorus Life “modello mare”.
Polifin Spa, nella veste di socio di capitale, in sinergia con il partner industriale Francesco Percassi, potranno imprimere un ulteriore e forte impulso alle strategie di crescita e sviluppo del Gruppo, in continuità con il percorso di managerializzazione che ha accompagnato negli anni la creazione di questa realtà.

Loading...

Il Gruppo

Il nuovo consiglio di amministrazione di Costim sarà così composto: Domenico Bosatelli (presidente onorario), Francesco Percassi (presidente esecutivo), Jacopo Palermo (amministratore delegato del Gruppo), Armando Santus, Fabio Bosatelli e Sergio Rubini (consiglieri).
Costim raggruppa in maniera sinergica tre società controllate: Impresa Percassi Spa (general contractor leader nell'edilizia civile), Gualini Spa (player internazionale nella progettazione e realizzazione di involucri edilizi) ed Elmet Srl (azienda di global service, energy service e servizi digitali integrati).

«Sono molto fiducioso di questo investimento nel progetto COSTIM – ha dichiarato Domenico Bosatelli – in quanto lo sviluppo della replicabilità del concept Chorus Life rappresenta una necessità per l’habitat del futuro. La qualità ed efficienza delle società del Gruppo garantiscono la realizzazione a regola d’arte del modello attualmente in costruzione a Bergamo e degli sviluppi futuri. Inoltre i valori imprenditoriali, la competenza e serietà professionale del presidente Francesco Percassi e di tutti i collaboratori di Costim costituiscono la certezza del successo futuro del progetto globale».

«Sono orgoglioso della fiducia di Domenico Bosatelli e onorato dell’ulteriore responsabilità affidatami nel condurre Costim nel raggiungimento dei presenti e futuri ambiziosi obiettivi – ha commentato il presidente Francesco Percassi –. L’entusiasmo e la fiducia per la grande opportunità che ne deriva mi hanno condotto a investire personalmente dedicandomi interamente allo sviluppo del gruppo Costim e, insieme a tutto il team, alla replicabilità in Italia e nel mondo di Chorus Life».

Stima di fatturato: 300 milioni di euro

Secondo le stesse stime del gruppo Costim (attraverso le controllate operative Impresa Percassi Spa, Elmet Srl e Gualini Spa) le previsioni di fatturato aggregato per il 2021 sono di circa 300 milioni di euro, rispetto ai 215 milioni di euro registrati nel 2020. Nonostante l’emergenza Covid-19, nel corso del 2020 la controllata Impresa Percassi ha registrato circa 150 milioni di euro di valore della produzione con un budget 2021 sopra i 200 milioni; Gualini ha chiuso il 2020 con 34,5 milioni di euro di valore della produzione con un budget 2021 ad oltre 50 milioni di euro; Elmet ha raggiunto nell'esercizio 2020 il valore di produzione di 25 milioni di euro con un budget 2021 di oltre 30 milioni. A questi valori si aggiunge la previsione di fatturato della capogruppo Costim di circa 10 milioni di euro.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati