Lo scenario

E-car sempre più protagoniste contro le emissioni inquinanti

Le flotte aziendali, nonostante rappresentino solo il 20% del parco veicoli europeo, accumulano il 40% di tutti i chilometri percorsi e il 50% delle emissioni di CO2 derivanti dai trasporti

di Gennaro Speranza

3' di lettura

Oggi l’interesse nei confronti della mobilità elettrica è sempre più alto, soprattutto nel settore delle flotte aziendali. I protagonisti di questo settore sono chiamati infatti a rendere più verde la mobilità aziendale, non solo per rispondere ai criteri di CSR (Corporate Social Responsibility) ma anche per ottemperare alle sempre più stringenti norme sulle emissioni dei veicoli. Basti pensare che le flotte aziendali, nonostante rappresentino solo il 20% del parco veicoli europeo, accumulano il 40% di tutti i chilometri percorsi e il 50% delle emissioni di CO2 derivanti dai trasporti (dati Eurelectric e EY).

Ciò significa che l’accelerazione del processo di decarbonizzazione fissato dalla Ue, che prevede una riduzione del 90% nelle emissioni dei trasporti entro il 2050, dipenderà in modo significativo anche dalle scelte che le flotte aziendali faranno nei prossimi anni. E tra le scelte che i fleet manager possono mettere in campo per diminuire l’impatto ambientale, sicuramente rientrano quelle che prevedono la possibilità di inserire in flotta vetture elettriche o elettrificate. Ma quali sono i fattori e le linee guida che possono orientare le scelte di fleet manager e driver verso le auto elettriche? Come si costruisce l’“e-car policy” perfetta?

Loading...

Innanzitutto c’è da smarcare una premessa: la mobilità elettrica da sola non basta. Le aziende devono cioè mirare sempre più a una gestione responsabile e sostenibile del capitale umano e naturale, quest’ultimo patrimonio di tutti. Serve in pratica un approccio che porti in azienda e fra i dipendenti una maggiore consapevolezza su tutti i temi legati alla mobilità sostenibile. Detto ciò, prima di introdurre un’auto a batteria in flotta, il primo e più importante passo da compiere è quello di conoscere l’uso che i driver fanno dei veicoli, incluse percorrenze medie e luoghi in cui sono utilizzati, per capire come gestire il cambio verso i veicoli elettrici.

Una volta definito il budget, è poi importante definire bene i criteri di scelta prendendo in considerazione una serie di diverse variabili, tra cui i tempi di approvvigionamento del veicolo, l’infrastruttura di ricarica di aziende e territorio, la manutenzione e la rete di assistenza, la formazione dei driver attraverso momenti divulgativi o, ancora meglio, tramite test drive dedicati. Proprio il test drive di un’auto elettrica può rappresentare un momento chiave in ottica formativa e conoscitiva, perché è grazie ad esso che è possibile avere un’immagine chiara non solo del modello di auto provato, ma anche del profilo del possibile utilizzatore in azienda.

L’obiettivo è quello di fornire ai fleet manager il maggior numero di elementi e strumenti per valutare la scelta di uno specifico modello in modo consapevole, avendone compreso innovazioni e specifiche tecniche, come ad esempio la silenziosità di guida, l’assenza di vibrazioni, la reattività, la frenata rigenerativa, l’handling ecc. Tutti elementi che sono fondamentali per individuare successivamente il profilo dell’utente finale che dovrà dunque avere caratteristiche e stili di vita associabili allo specifico modello di auto.

In questo contesto bisogna ovviamente mettere in conto che i cambiamenti possono non essere sempre ben accetti dai driver. Nel caso del passaggio alla mobilità elettrica, poi, si tratta di un cambio che da una situazione di relativa comodità (distributori diffusi sul territorio, tempo di ricarica breve, percorrenza ampia) porta ad un approccio alla mobilità totalmente differente, con una rete di ricarica ancora in costruzione, tempi più lunghi per il rifornimento alla spina ed un’autonomia più contenuta. È per questi motivi che, per gestire al meglio la transizione, c’è bisogno di una forte dose di dinamicità, di una piena consapevolezza di come funziona la tecnologia elettrica e di conoscenze sempre aggiornate sui prodotti disponibili e sui progetti in corso di realizzazione.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti