Somme in pallio

Europei 2020, alla squadra vincitrice 28,5 milioni in premio

La Uefa ha stanziato 331 milioni da dividere tra i 24 team partecipanti

di Benedetto Giardina

(REUTERS)

1' di lettura

Montepremi tagliato, ma sempre da record. La Uefa ha messo 331 milioni sul piatto delle 24 nazionali partecipanti a Euro 2020, cifra ridotta di 40 milioni dopo lo scoppio della pandemia ma maggiore rispetto all’edizione del 2016, dove il montepremi era di 301 milioni.

Il premio massimo è di 28,5 milioni. Per raggiungerlo, è necessario aver vinto tutte le gare della fase a gironi, arrivando fino al successo. Una strada percorribile dall’Italia, che ha chiuso il proprio girone a punteggio pieno: i tre successi contro Turchia, Svizzera e Galles sono valsi alla Figc 3 milioni, da aggiungere ai 9,5 milioni previsti per la partecipazione.

Loading...

Vanno inoltre sommati: 1,5 milioni per gli ottavi vinti contro l’Austria; 2,5 milioni per la qualificazione ai quarti, dove gli Azzurri hanno battuto il Belgio; e 4 milioni per la semifinale in cui hanno superato la Spagna.

In totale, fanno 20,5 milioni già in cassa, più i 5 milioni garantiti a entrambe le finaliste.

Se l’Italia dovesse alzare la coppa, il premio salirebbe a 28,5 milioni. L’Inghilterra, che nel girone ha pareggiato una partita, può arrivare a 28 milioni.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti