Incontri

Fendace, a Milano si celebra la fusione calda fra Fendi e Versace

Nel cortile della sede di Versace va in scena lo scambio fra menti creative: Kim Jones, direttore artistico di Fendi, disegna una piccola collezione per la maison della Medusa, Donatella fa lo stesso con il marchio della doppia F

di Angelo Flaccavento

Kim Jones e Donatella Versace, al centro, al termine della sfilata Fendace nella sede di Versace in via del Gesù a Milano

1' di lettura

A Milano la fashion week si chiude a sorpresa con Fendace, inattesa e dirompente collaborazione tra Versace e Fendi, due marchi italiani dall'immaginario potente - compiaciutamente esibizionista, sensuale e mediterraneo - riassunto da loghi che si sono impressi a fuoco nell'immaginario collettivo: la Medusa da un lato e la doppia F dall'altro.

A differenza del modello Gucci / Balenciaga, che ha fatto da apripista, qui si lavora sull'idea dello scambio di padrone di casa: Kim Jones, direttore artistico di Fendi, disegna una piccola collezione Versace, mentre Donatella disegna una piccola collezione Fendi - che però fa indossare a modelle con la parrucca lunga biondo platino, come a dire «questa è casa mia» perché la sfilata è nel mitico cortile di via Gesù.

Loading...
Fendace, l'incontro fra Fendi e Versace a Milano

Fendace, l'incontro fra Fendi e Versace a Milano

Photogallery50 foto

Visualizza

Per Versace, allora, sono le spille da balia, le stampe barocche e i tagli dionisiaci, nella visione secca di Jones; per Fendi, le FF ritmiche e la grandeur romana nella interpretazione ultraglamour di Donatella. A condire il tutto, accessori a doppio logo che scateneranno appetiti famelici nel pubblico di oggi, sempre pronto a esibire. Quel che sorprende dell'operazione, però, non è tanto l'azzardo del modello di business, e nemmeno l'acume dell'intuizione commerciale, quanto la continuità, palpabile in passerella, tra i due marchi, testimonianza di in un momento in cui l'identità di un brand non è più una sigla di stile, ma un piano di marketing.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti