Sinergie

Fiera Milano con gli Ambasciatori del gusto per promuovere il food made in Italy

Operazioni di valorizzazione non solo di prodotti e ristoranti, ma anche di attrezzature per l’alimentare di cui l’Italia è tra i principali produttori

di Maria Teresa Manuelli

Fiera Milano e Ambasciatori del gusto: sinergie per promuovere il made in Italy

2' di lettura

Siglato il protocollo d’intesa tra Fiera Milano e l'Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto per la promozione congiunta del territorio e il dialogo più coeso con le istituzioni.
A presentare la collaborazione il 7 marzo, con il sindaco di Milano Giuseppe Sala, Luca Palermo, amministratore delegato di Fiera Milano, e gli Ambasciatori del Gusto Gianluca De Cristofaro, Carlo Cracco e Viviana Varese.
«Abbiamo il dovere di valorizzare, anche grazie all'intesa con Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto, le eccellenze fieristiche che possiamo vantare nei settori food, ospitalità, turismo e arte», il commento di Palermo.

Tra gli obiettivi della partnership la creazione di una maggior consapevolezza del ‘bello e buono' promuovendo le sinergie di sistema del nostro made in Italy. Ma anche portare l'italianità in tutte le sue forme, attraverso il cibo, facendo cultura anche durante i giorni di manifestazione che rappresentano il momento più importante di incontro per le aziende di tutto il mondo.

Loading...

L’export italiano, che nel 2021 ha superato i livelli pre-pandemia, entro il 2023 toccherà oltre 500 miliardi, con una crescita del 24% rispetto al 2020 «tutto merito della qualità dei prodotti italiani», ha sottolineato Palermo. In pratica si tratterà di operazioni congiunte di informazione, sensibilizzazione e ottimizzazione dei progetti. Si parlerà non solo di prodotti e ristoranti, ma anche di attrezzature per l’alimentare di cui l’Italia è tra i principali produttori.

«Dobbiamo far sì che la fiaccola che illumina l'eccellenza del nostro settore resti sempre accesa, non possiamo permetterci che si affievolisca. Per farlo abbiamo ovviamente bisogno di muoverci in sinergia con chi il paese lo conosce, lo promuove e lo governa» ha spiegato Carlo Cracco.

Per Luca Martinazzoli, direttore generale di Milano & Partners, l’agenzia ufficiale della città di Milano che promuove il brand YesMilano nel mondo, «la nostra città ha l'ambizione di tornare ad accogliere visitatori da tutto il mondo e siamo orgogliosi di aver già accolto più di un milione di turisti in questo 2022. Il sistema Fiera Milano e il mondo della ristorazione e della gastronomia sono i motori che stanno supportando la ripartenza della nostra città. La partnership tra queste due realtà offre l'occasione di progettare con maggiore sinergia l'offerta del nostro territorio e promuovere a livello globale un'idea di città un'unica, funzionale e accogliente per il business e ideale per scoprire in maniera innovativa i sapori del made in Italy».

«La nostra città ha sempre avuto la capacità di attingere alla propria storia per guardare avanti e rilanciare. Altra nostra caratteristica è quella di saper fare sistema: fidarsi degli altri per andare lontano. È difficile essere qui oggi con quello che succede nel mondo, ma è necessario per riprogettare il futuro», ha concluso il sindaco Sala.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti