ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùNavi passeggeri

Four seasons debutta con Fincantieri nelle crociere di lusso

Il colosso dell’hotellerie ha assicurato una commessa da 1,2 miliardi al cantiere per un’unità in consenga nel 2025 e l’opzione per altre due

di Raoul de Forcade

2' di lettura

Four seasons entra nel mondo delle navi da crociera di lusso a braccetto con Fincantieri. Il gruppo canadese specializzato in hotel e resort ha commissionato al colosso italiano della cantieristica un ordine del valore complessivo di circa 1,2 miliardi di euro, che comprende la realizzazione di una luxury cruise ship la cui consegna è prevista nel 2025 più l’opzione per altre due navi dello stesso tipo. La commessa era già stata annunciata a luglio da Fincantieri, che non aveva rivelato il nome dell’armatore.

Per fare il suo ingresso nel nuovo settore, il gruppo americano che fa capo a Bill Gates, ha creato una società ad hoc, battezzata Four seasons yachts che ha, come partner, la Marc-Henry cruise holdings, con sede alla Valletta ( Malta), guidata dall’imprenditore di origini liberiane Nadim Ashi (fondatore e ceo di Fort partners, società d’investimenti, specializzata nel real estate, che ha lavorato già a diversi progetti con Four seasons) e da Philip Levine, ex sindaco di Miami Beach .

Loading...

Al Monaco boat show

La Four seasons yachts è stata presentata, in un evento a cui ha preso parte anche Pierroberto Folgiero, ad di Fincantieri, nella giornata di apertura del Monaco boat show (28 settembre - 1 ottobre) perché, già nel nome, si ispira agli yacht di lusso. In pratica, la compagnia vuole offrire ai propri clienti un tipo di crociera del tutto simile, quanto a lusso e lifestyle, a quella che potrebbero fare su un megayacht.

La prima nave di Four season sarà lunga 207 metri e larga 27 (quindi di dimensioni decisamente più piccole, rispetto ai colossi del mare delle crociere tradizionali) e avrà 14 ponti e 95 cabine. Di queste, 20 sono suite che hanno un costo di costruzione di 4,2 milioni di dollari ciascuna.

Ampi spazi e lusso

La nave offrirà, ha assicurato la società armatrice, circa il 50% in più di spazio per ospite, rispetto alle unità della stessa categoria oggi esistenti, e sarà contraddistinta da oggetti artigianali su misura e da servizi personalizzati ai clienti.

La nuova società, ha detto Christian Clerc, presidente di Four seasons hotels and resorts, «rappresenta il prossimo capitolo della nostra lunga storia di realtà leader nell’innovazione. Insieme al partner Marc-Henry cruise holdings (società specializzata in vendita di yacht, marketing, settore marine ed equipaggi, ndr) stiamo creando qualcosa di straordinario che combina la loro esperienza con quello che Four seasons fa meglio, ovvero fornire impareggiabili qualità ed eccellenza».

Pimentel alla guida della nuova impresa

Il veterano dell’industria dei viaggi di lusso Larry Pimentel, già presidente e ceo di Azamara club cruises (cariche da cui si è dimesso nel 2020), sarà al timone della nuova impresa.

«Siamo entusiasti - ha detto Folgiero - di cogliere questa nuova opportunità con Four seasons, che ci consente di rafforzare la nostra leadership globale. Con una reputazione basata su innovazione e affidabilità sappiamo unire ingegneria e tecnologia per costruire le navi più belle del mondo, garantendo al contempo che il nostro impegno per la sostenibilità sia costantemente integrato nelle attività di progettazione».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti