ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAuto

Fusione di stili diversi per la nuova 408 Peugeot inventa un formato inedito

di Simonluca Pini

Peugeot 408 non è definibile con semplicità. Difficile inquadrare non è un suv, non è neppure una wagon, ma è anche più alta di una fastback. Esibisce un form factor originale, un crossover nel vero senso della parola cioè un incrocio tra più stili. Qualcosa di simile si era visto anni fa con le Bmw Serie 4 e 5 GT. Peugeot con 408 esce dagli schemi e propone qualcosa di nuovo che non è il solito, noioso, suv

3' di lettura

Non chiamatela suv. Non chiamatela berlina. e neppure station wagon. Chiamatela Peugeot 408. L’inedito modello del marchio transalpino debutta online e lo fa inaugurando un nuovo segmento di mercato che strizza l’occhio al mondo delle fastback di segmento C nonostante una lunghezza di quasi 4.70 metri. Il tutto offrendo contenuti dalle caratteristiche vicine al mondo premium e proponendo una gamma di motorizzazioni multi-energia. Nello specifico la 408 arriverà in concessionaria in due versioni ibride plug-in da 180 e 225 cavalli e una versione PureTech a benzina da 130 cavalli; tutte e tre abbinate di serie ad un cambio automatico Eat8 a 8 rapporti. Tra qualche mese verrà presentata anche una versione 100% elettrica. L’ampia offerta di motori è legato all’utilizzo della piattaforma modulare EMP2, la stessa utilizzata ad esempio sulla Peugeot 3008 e centrale nello sviluppo delle novità Stellantis, mentre non arriveranno motorizzazioni diesel nonostante il 50% della futura clientela – come confermato dai vertici Peugeot ad una domanda diretta de Il Sole 24 Ore – arriverà dal mondo flotte. Esteticamente la 408 non passerà inosservata, merito di un design di rottura caratterizzato da linee decise e da un forte family feeling con la gamma Peugeot a partire da fari anteriori a matrice di Led e i proiettori posteriori a Led con i caratteristici tre artigli.

Salendo a bordo si viene accolti dal nuovo quadro strumenti digitale, appena sopra il volante, integra uno schermo digitale da 10 pollici a partire dal livello Allure. Nell’allestimento GT, il quadro strumenti è disponibile con tecnologia 3D. Interamente personalizzabile, il display presenta diverse modalità di visualizzazione (3D Connected Navigation con i servizi TomTom trafic, Radio/Media, Aiuti alla guida ADAS, flussi di energia e altro) direttamente modificabili dal comando multifunzione. La realizzazione della plancia è basata sull’architettura “high-vent”, già vista su 308, che posiziona i diffusori della climatizzazione di fronte alla testa degli occupanti. Grazie a questa impostazione, lo schermo da 10 pollici touchscreen di serie diventa più comodo da utilizzare.

Loading...

Oltre al cambio Eat8 con rapporti inseribili tramite i diversi tasti, è presente il selettore delle modalità di guida che permette al conducente di selezionare varie modalità: Electric, Hybrid, Eco, Normal e Sport (in base alla motorizzazione). Sul fronte della vita a bordo, la 408 dispone di serie di un sedile posteriore suddiviso in 2 parti (60 / 40) e dotato di vano di passaggio per gli sci.

Nell’allestimento GT, è presente un sistema di abbattimento immediato dei 2 segmenti dello schienale posteriore tramite l’azionamento di due comandi facilmente accessibili dai lati del vano bagagli. Con entrambi gli schienali posteriori ribaltati in avanti, la capacità di carico passa da 536 a 1.611 litri (compresi 36 litri di stoccaggio del vano sotto il tappetino del vano bagagli nelle versioni con motore termico).

Sempre col vano ribaltato, si può caricare un oggetto lungo fino a 1,89 metri. Di serie il portellone posteriore motorizzato con apertura anche a “piede”. Entrando nel dettaglio delle motorizzazioni offerte, le versioni ibride montano una batteria agli ioni di litio con capacità di 12,4 kWh e una potenza di 102 kW. Sono disponibili due tipi di caricatori a bordo: di serie è presente un caricatore monofase da 3,7 kW, mentre in opzione un caricatore monofase da 7,4 kW.

Utilizzando una una Wallbox (32 A) 7,4 kW con il caricatore di bordo monofase da 7,4 kW permette una ricarica completa in un’ora e 40 minuti.

Il prezzo della vettura non è ancora noto, ma il listino dovrebbe partire da poco più di 30 mila euro. attesa sul mercato ad inizio del 2023, la 408 presenta una dotazione completa sul fronte connettività e Adas, dove non mancano accessori come il sistema di monitoraggio dell’angolo cieco a lunga portata fino a 75 metri o il visore notturno.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti