Abbigliamento per bambini

Giro Quadro veste le bambine «Made in Italy»

Un brand di capi versatili da combinare in diversi outfit. E adesso nasce anche una capsule collection per le mamme

di Paola Dezza

2' di lettura

Una carriera parallela che le ha portate a lavorare in grandi studi di avvocati lontano da casa e poi le gravidanze che le hanno fatte incontrare. È il 2016 quando Dina Spagnuolo e Serena Pagano decidono di mettere in stand-by la toga e provare a realizzare il loro sogno imprenditoriale. Si incontrano in una vacanza in Puglia e da quelle chiacchierate nasce Giro Quadro, brand che è frutto dell’esperienza delle sue ideatrici e dalla voglia di individuare un settore nel quale ci fosse spazio per fare crescere una propria realtà imprenditoriale.

Entrambe rientrate nella città natale Avellino per la nascita dei rispettivi figli, hanno dato vita a una prima collezione per bambini. Il primo campionario era per bambine di età 2-12 anni e subito è stato messo in vendita in alcuni negozi plurimarca. Da lì la scelta di continuare e di crescere.

Loading...

«All’inizio il nostro prodotto era composto da pochi capi dalle linee essenziali - dicono le due socie -. Capi semplici e versatili da abbinare in soluzioni differenti».

La produzione ogni anno sfiora quasi 12-15mila pezzi, in decisa crescita. Si tratta di una produzione completamente italiana realizzata presso una azienda che lavora nel settore da tanti anni e che produceva camiceria di alta sartoria napoletana. «Siamo molto attente alle rifiniture, ai dettagli delle cuciture» sottolineano.

Al momento è in produzione la collezione autunno/inverno 2021-2022, a breve sarà pronto il campionario per primavera-estate 2022.

Tra le ultime novità avere ampliato i capi fino ai 14 anni di età, ma anche una capsule per le mamme che prende il nome di Glad. Una trentina di capi sono dedicati invece ai maschietti.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti