ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa scelta dell’Anm

Giustizia, un giorno di sciopero dei magistrati contro la riforma Cartabia

L’associazione nazionale delle toghe: «Siamo costretti a scioperare per essere ascoltati»

(ANSA)

1' di lettura

Con 1.081 voti favorevoli, 169 contrari e 13 astenuti l’assemblea nazionale dell’Anm ha deliberato un giorno di sciopero dei magistrati italiani contro la riforma Cartabia dell’ordinamento giudiziario, approvata alla Camera e ora all’esame del Senato. Prevista anche la possibilità di ulteriori forme di protesta se non ci saranno aperture.

Anm: siamo costretti a scioperare per essere ascoltati

In uno dei passaggi centrali della mozione unitaria e collettiva votata dall’assemblea nazionale dell’Associazione nazionale magistrati che prevede un giorno di astensione dal lavoro ed eventuali altre forme di protesta qualora «le criticità non verranno elise» si legge: «Non scioperiamo per protestare, ma per essere ascoltati, non scioperiamo contro le riforme, ma per far comprendere, dal nostro punto di vista, di quali riforme della magistratura il Paese ha veramente bisogno. Per questa idea di Paese ci troviamo costretti a scioperare, per questa idea della Magistratura, che non è solo nostra, ma è quella contenuta nella nostra splendida Costituzione».

Loading...

Santalucia: riforma va corretta, c’è ancora tempo

Lo sciopero dei magistrati «sarà un modo per comunicare le ragioni del dissenso, non un modo per protestare contro una legge in fieri» ha detto il presidente dell’Anm, Giuseppe Santalucia. «Noi non possiamo pensare che la discussione si sia chiusa - prosegue Santalucia - vogliamo la riforma, si tratta solo di correggere alcune strutture. Lavoreremo per questo e chiediamo al Senato di riflettere su alcuni aspetti. Speriamo ci sia ancora tempo e per questo ci stiamo impegnando».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti