Guidare in inverno

Gomme invernali, pneumatici all season e catene: tutto quello che c'è da sapere

Consigli e informazioni per viaggiare in sicurezza. E in ogni parte d'Europa

di Massimo Mambretti

5' di lettura

Nella stagione invernale è fondamentale equipaggiarsi in maniera corretta ma, ovviamente, in funzione di alcuni fattori. Il principale è dove e quanto si ha che fare con temperature basse, ghiaccio e neve. Quindi, se non s'incontrano spesso queste condizioni o si abita in zone dal clima mite si possono valutare alternative come i pneumatici all season o le catene. Soluzioni sempre considerate a norma di legge in ogni parte d'Europa, dove però le modalità e i periodi di impiego sono spesso diversi rispetto all'Italia.

Gomme invernali, non sono sempre una spesa supplementare

L'acquisto di un treno di pneumatici invernali non va considerato come un investimento supplementare ma come una spesa anticipata che, comunque, prima o poi si dovrà fare. Infatti, impiegando un treno di gomme invernali quello estivo nella brutta stagione se ne sta a riposo, proprio come fa il primo in quella più calda. In definitiva, entrambi i set di pneumatici hanno un ciclo vitale più lungo, quasi doppio, rispetto a quello che lavora in tutte le stagioni. Va aggiunto che le gomme invernali, anche se non è consigliabile perché con le temperature estive si usurano precocemente, per la legge si possono usare tutto l'anno ma solo se la misura è la stessa riportata sul libretto e il codice di velocità è uguale o superiore.

Loading...

Gomme invernali, all season, catene e calze tagliano i costi

Se s'incappa in condizioni di marcia invernali solo episodicamente i pneumatici all season possono essere la scelta giusta, tanto più che oggi sono disponibili in misure conformi anche a suv e crossover anche con cerchi da 20”. Infatti, evitano le spese delle rotazioni stagionali e lo stoccaggio del set non utilizzato ma solo a patto che non si percorrano mediamente più di 15.000 chilometri all'anno e che non si abiti dove le temperature sono tendenzialmente alte, altrimenti si usurano più in fretta delle estive. Anche catene e calze omologate sono soluzioni meno costose dei pneumatici invernali, ma sono da considerare solo se sono sporadici gli incontri con la neve.

Gomme invernali, il numero perfetto è 4

Sebbene non vi siano norme specifiche, le coperture invernali vanno montate su tutte e quattro le ruote in modo da garantire condizioni uniformi di aderenza sul fondo stradale. Infatti, avere degli invernali sull'asse di trazione e degli estivi sull'altro pregiudica nel caso di una vettura a trazione anteriore la stabilità sui fondi a bassa aderenza (per sbandare possono bastare anche solo quelli bagnati) mentre in quello di un'auto a trazione posteriore compromette la direzionalità che si vuole imprimere sterzando. Inoltre, il fatto di avere una vettura a trazione integrale non deve ispirare la possibilità di essere inarrestabili, quindi è bene avere pneumatici invernali montati su tutte le ruote se si abita o ci si deve recare in posti dove è facile incontrare la neve. Una raccomandazione che vale ancora più per chi ha un Suv o un crossover, più pesanti di un'auto convenzionale, che sia in curva e nelle fasi di rilascio dell'acceleratore o frenata sia in discesa sono maggiormente soggetti alle sollecitazioni del peso che possono arrivare a innescare, improvvisamente, un comportamento incontrollabile.

Gomme invernali, normale manutenzione

A livello di manutenzione le gomme invernali non richiedono più attenzioni rispetto alle estive, quindi, sono soggette allo stesso limite d'usura previsto dal Codice della Strada: 1,6 mm di spessore del battistrada misurato negli incavi longitudinali principali. Inoltre, vanno gonfiate alla stessa pressione dei pneumatici normali e non presentare danni sulla struttura.

Gomme invernali, Paese che vai norma che trovi

Per mettersi in viaggio varcando i confini nazionali è opportuno avere indicazioni precise sulle normative locali sia per viaggiare sicuri sia per evitare sanzioni. Ecco una sintetica panoramica, realizzata da Pirelli, di come diversi Paesi europei regolamentano l'impiego dei pneumatici invernali omologati. Quindi, quelli semplicemente marchiati M+S e quelli con pittogramma Three Peaks Mountain Snowflake, ovvero la sagoma della montagna che racchiude un fiocco di neve.

Austria: dal 1° novembre al 15 aprile, obbligatori pneumatici invernali con battistrada di almeno 4 mm o è possibile utilizzare catene omologate Önorm V 5117/5119 montate sulle ruote motrici, in caso di ghiaccio o neve.

Belgio: non è previsto l'obbligo di pneumatici invernali.

Bulgaria: dal 15 novembre al 1° marzo, obbligatori pneumatici invernali omologati oppure pneumatici estivi con battistrada di almeno 4mm.

Croazia: dal 15 novembre al 15 aprile vige l'obbligo di montare pneumatici invernali con battistrada di almeno 4 mm o le catene in caso di neve.

Estonia: dal 1° dicembre al 1° marzo, obbligatori pneumatici invernali con un battistrada di almeno 3 mm o con le strade coperte di neve si possono montare anche le catene.

Finlandia: dal 1° novembre al 31 marzo, obbligatori pneumatici invernali con un battistrada di almeno 3 mm in condizioni metereologiche o stradali invernali.

Francia: dal 1° novembre al 31 marzo, obbligatori pneumatici con marcatura oppure avere le catene a bordo in 42 Dipartimenti alpini.

Germania: in caso di condizioni metereologiche invernali, senza riferimenti a mesi specifici dell'anno, è obbligatorio montare pneumatici con marcatura 3PMSF o le catene. I pneumatici con la sola marcatura M+S prodotti fino al 2017 possono essere utilizzati fino al 30 settembre 2024.

Lituania: dal 10 novembre al 1° aprile, obbligatori pneumatici invernali con almeno 3 mm di profondità del battistrada oppure le catene in caso di neve.

Lussemburgo: obbligatori pneumatici invernali in caso di neve o ghiaccio oppure le catene.

Paesi Bassi: non è obbligatorio l'uso di pneumatici invernali ed è vietato l'uso di catene da neve.

Portogallo: non è obbligatorio l'uso di pneumatici invernali.

Regno Unito: non è obbligatorio l'uso di pneumatici invernali e le catene o le gomme chiodate sono consentite solo quando non danneggiano il manto stradale, con neve o ghiaccio.

Repubblica Ceca: dal 1° novembre al 31 marzo, obbligatori pneumatici invernali e battistrada con profondità di almeno 4 mm in caso di neve o ghiaccio sulle strade.

Romania: con neve, ghiaccio o condizioni invernali sono obbligatori pneumatici invernali. Se l'asfalto è coperto da neve o ghiaccio si possono utilizzare anche le catene.

Serbia: dal 1° novembre al 1° aprile, obbligatori pneumatici invernali M+S fuori dai centri abitati con almeno 4 mm di profondità del battistrada o catene.

Slovacchia: dal 15 novembre al 31 marzo obbligatori pneumatici invernali con battistrada superiore a 3 mm.

Slovenia: dal 15 novembre al 15 marzo e in presenza di neve sulla strada, obbligatori pneumatici invernali. Con neve è possibile utilizzare le catene.

Spagna: i pneumatici invernali si possono usare almeno sull'asse motrice in caso di neve su indicazione delle autorità. In alternativa possono essere montate anche le catene, sempre rispettando una velocità massima di 50 all'ora.

Svezia: dal 1° dicembre al 31 marzo, obbligatori pneumatici invernali con pittogramma Alpino e fino al 30 novembre 2024 con il simbolo M+S.

Svizzera: da ottobre ad aprile è raccomandato (non obbligatorio) l'uso di pneumatici invernali, mentre le catene si possono usare solo in caso di neve o ghiaccio.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti