Made in Italy

Il lusso sotto il segno del Toro: velocità, linee decise e design originale

Un libro per celebrare un importante anniversario: quarant'anni di innovazione e heritage familiare, un dialogo fra tradizione e futuro

di Luca Bruni

2' di lettura

Un libro fotografico per ripercorrere i 40 anni di una storia imprenditoriale tutta italiana. “Tonino Lamborghini Over the Years. 1981-2021” è il volume ideato e curato dal vicepresidente e ceo della Tonino Lamborghini, Ferruccio Lamborghini, per celebrare l'anniversario dalla fondazione. Un'edizione limitata di 500 copie che racconta un brand che, forte dell'eclettismo e della curiosità del suo omonimo fondatore, ha saputo diversificare l'offerta, creando e facendo crescere diversi asset. Sempre in grado di rinnovarsi, ma mantenendosi legati all'heritage familiare.

‹‹Quest'anno ricorre il quarantennale di attività dell'azienda fondata da mio padre. Sono stati 40 anni di scelte e obiettivi audaci all'insegna dell'intraprendenza e dell'italianità. Poiché “Heritage is our future”, queste quattro decadi rappresentano la solida base su cui ogni giorno costruiamo il futuro della nostra azienda››, spiega Ferruccio Lamborghini, vicepresidente e ceo. È lui che, mixando il background di insegnamenti paterni e la tradizione con il personale istinto da pilota e la cura per il dettaglio, sta portando la società nel futuro. L'evoluzione è trasposta nel libro, nato “sotto il segno del Toro”, come amano ripetere in azienda. Il volume è animato dalle fotografie di Paulo Renftle che, sotto la direzione creativa di Roberto Rossi Gandolfi e Didier Falzone, ha immortalato i pezzi più iconici del marchio emiliano tra le mura affrescate dai Carracci nello storico Palazzo del Vignola a Funo di Argelato, non lontano da Bologna.

Loading...

Linee decise e un design originale sono il punto di partenza per la creazione di nuovi accessori, così come il mondo della meccanica e dei motori, tassello che lega tra loro tutti i pezzi delle collezioni della Tonino Lamborghini, che richiamano la cultura della velocità. Lo si vede fin nei dettagli e nelle forme. Alti fattori caratteristici che costituiscono la cifra stilistica del brand sono la passione per l'arte classica e moderna e la propensione al raggiungimento di un alto valore estetico.

Tutti questi elementi costituiscono quello che viene chiamato il “dna Lamborghini”, ovvero tratti precipui, ben distinguibili, che sono stati via via applicati e tradotti in diversi campi, dando vita a un'ampia gamma di prodotti di lusso: orologi, occhiali, pelletteria, cellulari, profumi, complementi d'arredo, abbigliamento, accessori sportivi, golf&utility cart, prodotti beverage, ma anche hotel a 5 stelle, progetti real estate, caffetterie e ristoranti a marchio.

Come si scopre sfogliando il libro, è così fin dall'inizio, da quando nel 1981 il commendatore Tonino Lamborghini decise di dare vita al nuovo progetto imprenditoriale. Quello di un brand del lusso che potesse diventare una bandiera dell'italianità nel mondo. Sotto il simbolo del “Miura che carica”, ancora oggi vengono concepiti progetti e prodotti legati dal fil rouge del saper vivere.

Riproduzione riservata ©

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti