ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSviluppo economico

Imprese: dal 2 giugno attivo il portale degli incentivi

L’annuncio del ministro Giorgetti: una piattaforma per favorire l’incontro fra la domanda e l'offerta di strumenti di sostegno

(ANSA)

2' di lettura

Il 2 giugno, Festa della Repubblica, verrà lanciato il portale incentivi.gov, «per cui chi ha un’idea mette dentro le sue caratteristiche e dovrebbe riuscire a trovare facilmente le 2, 3 misure con cui il governo può aiutarlo a coronare il suo sogno». L’annuncio è del ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, dato nel corso del question time alla Camera, nel quale ha ribadito che l’obiettivo «è coltivare e concretizzare i sogni imprenditoriali di questo Paese» e anche migliorare «la trasparenza e la comprensione delle procedure di accesso e di erogazione degli incentivi di cui le imprese possono beneficiare, soprattutto in un momento storico di grande incertezza, qual è quello attuale».

Una piattaforma delle agevolazioni

La piattaforma, ha detto Giorgetti, conterrà «informazioni sugli interventi di sostegno al sistema economico e produttivo, intesi come misure, attivate con bandi, avvisi, istruzioni, chiamate per manifestazione di interesse o altri provvedimenti comunque denominati, che prevedono agevolazioni, sotto qualsiasi forma, riconosciute ai soggetti che svolgono attività economiche». Per ogni agevolazione «sono specificate le categorie di interesse, le date di apertura e chiusura degli sportelli, le caratteristiche tecniche, i costi ammessi e l’ambito territoriale» e che sul sito saranno «sempre aggiornate la normativa e la modulistica funzionali alla presentazione delle domande».

Loading...

Soluzioni (anche) con intelligenza artificale

«Il portale consente, attraverso un percorso guidato, di trovare e scegliere tutti gli incentivi finanziati dal ministero dello Sviluppo economico in continua interrelazione con i contenuti presenti sul sito istituzionale del ministero» ha anticipato Giorgetti, aggiungendo che l’operatività di Incentivi.gov.it, in una seconda fase, avrà «un’area riservata alle pubbliche amministrazioni per offrire report e dati aggiornati utili alla programmazione e alla conoscenza dello stato delle misure in tempo reale».

L’incontro di domanda e offerta

L'organizzazione dei contenuti della piattaforma «sarà improntata a favorire la conoscenza degli interventi di sostegno alle imprese e l'individuazione, da parte dei potenziali beneficiari, di quelli più idonei alle particolari esigenze di sostegno, anche attraverso applicazione di soluzioni tecnologiche basate sull'intelligenza artificiale», ha assicurato Giorgetti. Per questa ragione, i contenuti saranno classificati e catalogati «in modo da favorire, attraverso specifiche funzionalità attivate da parte dell’utente, la personalizzazione della ricerca e l'incontro fra la domanda e l'offerta di strumenti di sostegno, valorizzando l’offerta delle misure disponibili in relazione a profili di potenziali beneficiari». Inoltre, sarà resa disponibile una scheda informativa, con un insieme minimo di informazioni: «I dati relativi alla base giuridica, agli uffici di riferimento, al periodo temporale di attività della misura e alla tipologia di procedura utilizzata».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti