Scenari di investimento

L’inflazione Usa spaventa gli investitori. Perché le Borse sono finite in rosso

La Fed segnala che le attese di inflazione per l’anno in corso sono balzate al 3,4%, come non accadeva da otto anni. Gli investitori temono che scappi di mano alla banca centrale che però è per ora rassicurata dalle attese a medio-lungo periodo dove l’inflazione è vista al 2,5%

di Vito Lops

(Bloomberg)

3' di lettura

Nelle ultime ore la volatilità in Borsa si è impennata del 26% con l’indice Vix che è passato in un battibaleno da 17 a 21,5 punti. Il nervosismo verte intorno allo stesso spettro che sta accompagnando a correnti alternate gli investitori da inizio anno: l’inflazione. Dove andrà? Le banche centrali riusciranno a tenerla a bada o se la faranno scappare di mano? Quella che al momento sembra essere solo una fiammata dei prezzi alla produzione (legata all’impennata dei costi delle materie prime post-...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti