Moto

La crisi non affonda le due ruote. Maxi alleanza in vista sull’elettrico

Dopo la chiusura del 2020 con un calo delle vendite dell’8,9%, a febbraio la flessione è ancora più contenuta: -6,35%. Gruppo Piaggio, Ktm, Honda e Yamaha firmano una lettera d’intenti per lo sviluppo e la produzione di batterie intercambiabili

di Simonluca Pini

3' di lettura

È passato poco più di un anno dall’insorgere della pandemia di Covid 19 e tante abitudini degli italiani sono cambiate, soprattutto in materia di mobilità. Con la necessità di tenere un maggiore distanziamento sociale ed evitare il più possibile luoghi chiusi e affollati, le due ruote a motore si sono confermate il mezzo ideale per la mobilità quotidiana. Grazie anche a questo aspetto il comparto non ha avuto un tracollo come il mercato delle quattro ruote, chiudendo il 2020 a un -8,9% contro il -27,9% delle auto, e per l’anno appena iniziato i numeri di febbraio lasciano presagire una ripresa dell’intero comparto. Alla necessità di mobilità si aggiunge la voglia di libertà, sensazione amplificata dalla guida di una moto lungo le migliaia di affascinanti percorsi disponibili in Italia da Nord a Sud.

Per questo motivo i costruttori hanno lanciato e presenteranno a breve un lungo elenco di novità in grado di accontentare le richieste di ogni motociclista, partendo da scooter inediti come il nuovo Piaggio Beverly fino alle supersportive del calibro della Ducati V4 SP.

Loading...

Il 2021 sarà anche l’anno dei festeggiamenti per il secolo di vita di Moto Guzzi, nata a Mandello del Lario nel 1921 e pronta a festeggiare il prestigioso traguardo con undici nuovi modelli e con un Motoraduno a settembre che richiamerà appassionati da tutto il mondo, oltre che per i 75 anni di Vespa.

Passando in casa Aprilia spicca la nuova Tuono 660, mentre Ducati punta su un lungo elenco di novità come Monster e Multistrada V4. Proprio nel settore delle Touring ci sarà la competizione maggiore sul mercato, con la Benelli Trk 502 che farà di tutto per confermarsi la più venduta in Italia mentre la rinnovata Bmw R 1250 Gs dovrà vedersela con la tanto attesa Harley-Davidson Pan America. Per il marchio di Milwaukee rappresenta una vera e propria scommessa ma gli ingredienti per il successo ci sono tutti a partire dal motore bicilindrico raffreddato a liquido da 145 cavalli. In questo elenco di novità non ci si può dimenticare del fronte giapponese, a partire dal rinnovato Honda Sh 350 fino alle inedite Yamaha Mt-07 e Mt-09.

Tra le novità spiccano i modelli destinati al mercato dell’elettrico, con l’italiana Askoll in grado di vendere i propri scooter anche direttamente sul web. Come per le auto, anche nel mondo moto l’elettrico porterà a nuove partnership tecnologico-produttive. Gruppo Piaggio, Ktm, Honda e Yamaha hanno sottoscritto una lettera di intenti per la nascita di un Consorzio operativo da maggio che avrà proprio il compito sviluppare batterie intercambiabili. Questo porterà anche alla nascita di standard tecnici internazionali, con l’obiettivo di ridurre i costi per tutta la filiera.

Tornando ai numeri nel mese di febbraio il mercato ha evidenziato forti differenze tra moto e scooter: mentre i primi hanno segnare una crescita notevole (+18,89%), con 11.037 veicoli immatricolati, le moto hanno registrato una flessione del 7,4%, corrispondente a 8.226 veicoli targati. Complessivamente i veicoli immatricolati hanno totalizzano un +6,04%, pari a 19.263 mezzi immessi sul mercato. Calo a doppia cifra per i ciclomotori, con 1.268 veicoli venduti e una perdita del 24,66% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Nei primi due mesi dell’anno i veicoli immatricolati - complice un gennaio negativo e la cattiva performance delle moto a febbraio – si è registrato un calo del 3,79% pari a 31.569 mezzi targati. Il buon andamento di febbraio porta il mercato degli scooter in parità (-0,22%) pari a 17.055 mezzi, mentre le moto restano in territorio negativo con un calo del 7,67% e 14.514 veicoli venduti.

Il totale mercato recupera in parte i volumi persi a gennaio, ma chiude comunque in negativo con una flessione del 6,35% e 33.978 veicoli immessi sul mercato.

Se sul fronte numeri si dovrà attendere ancora qualche mese per avere la certezza della ripresa del mercato, buone notizie arrivano sul fronte fieristico. Honda ha confermato la sua partecipazione alla prossima edizione di Eicma, l’Esposizione Internazionale del Ciclo e Motociclo in programma dal 23 al 28 novembre nei padiglioni di Fiera Milano, a Rho, e presto altri costruttori annunceranno la loro presenza.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti