Arredo & design

La fusione di due appartamenti..fa un grande soggiorno

Dagli esperti di GoPillar le proposte per realizzare un grande appartamento dalla fusione di due unità immobiliari

di Simone Canini*

2' di lettura

Realizzare un grande appartamento dalla fusione di due unità immobiliari recentemente costruite, con un unico ambiente con penisola cottura, sala da pranzo e salotto con divano. Un ambiente elegante, che contiene al suo interno un arredamento con una scala di colori adeguata al contesto, indicando le specifiche per ogni singolo ambiente. Queste, le tre proposte dei professionisti di GoPillar , la community di architetti ed interior designer che permette a clienti privati di ricevere decine di progetti da professionisti di tutto il mondo, iscritti alla piattaforma che si danno battaglia per realizzare i migliori progetti.

È forse il progetto più iconico e per certi versi “essenziale”, non intendendo il carattere limitativo del termine ma piuttosto quello di pregio nell’essere stato in grado di leggere ed interpretare l’essenzialità del desiderio del cliente.
I colori neutri e pacati, trasferiscono serenità ad un ambiente apparentemente statico, in quanto ogni elemento sembra sostanzialmente nel posto giusto.

Loading...

Queste le parole dell’architetto nel presentare la propria idea: «Il progetto propone la fusione di due unità immobiliari in un unico grande appartamento, utilizzando una chiave di lettura moderna, rendendolo contemporaneo e su misura alle richieste ed allo stile di vita del proprietario. Il filo conduttore dell’intervento vuole valorizzare l’architettura esistente e il rapporto tra l’interno e le logge esterne. Si sono utilizzate tonalità calde e neutre, sia nelle finiture delle pareti che nel mobilio, completato il tutto con inserti in legno. Di grande impatto scenografico è il controsoffitto, disegnato attraverso linee sinuose enfatizzate da retroilluminazioni per un ambiente moderno ed elegante».
Appare chiara, dunque, l’intenzione dell’architetto di rispondere alle richieste del cliente attraverso un discorso grafico-cromatico chiaro e definito. La potenza del legno grezzo con il quale è stato progettato il tavolo è una testimonianza del carattere dominante che l'architetto ha voluto trasferire all'elemento d'arredo.

Questa proposta rappresenta un vero e proprio stacco a livello cromatico e concettuale. Il tavolo perde spessore ma non importanza, inserendosi a meraviglia in un contesto più caldo che ruota attorno ad un lampadario di gusto eccelso. La cucina diventa il nido in cui tornare a casa: il legno nel soffitto e alla base degli sgabelli, infatti, si affaccia con eleganza alla parete raffigurante un volto femminile e scandito dalle finiture dell'oro, come nei dettami del Sezessionstil austriaco.
A completare il tutto, uno spazio comune in cui ritrovarsi dopo il pasto, o nella sua anticipazione, con un divano dalle sfumature chiare che calma e rasserena.

*GoPillar

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati