Bici e natura

La Maratona dles Dolomites riparte. E sfida Covid-19, il passo più «duro»

Torna la regina delle Granfondo italiane nel paradiso delle Dolomiti. A ranghi (per ora) ridotti. E con tutte le condizioni di sicurezza per i 6mila partecipanti.

di Maximilian Cellino

2' di lettura

Ci risiamo, due anni dopo. La Maratona dles Dolomites riparte domenica 4 luglio dopo la pausa forzata del 2020 marchiato per sempre da Covid, ed è un segnale importante perché la più ambita delle Granfondo italiane mostra di volersi rimettere in moto e in gioco. Con uno sforzo enorme dal punto di vista organizzativo per tutelare i partecipanti e anche con un rientro economico soltanto parziale per le aree che la ospitano.

Un ritorno a ranghi ridotti

Saranno infatti soltanto 6mila i ciclisti amatori alla partenza di quest'anno, rispetto agli oltre 9mila delle precedenti edizioni: un sacrificio necessario per assicurare le necessarie condizioni di sicurezza imposte dalla situazione attuale, che non impedirà però di vedere allineati alla partenza atleti di 57 nazionalità diverse a testimonianza del rilievo internazionale che circonda da sempre la manifestazione.

Loading...

Tre percorsi, un unico scenario impareggiabile

A circondare chi pedala ci sarà il panorama di sempre: lo scenario unico delle Dolomiti patrimonio dell’Umanità che, almeno lui, non ha subito il contagio della pandemia. Campolongo, Pordoi, Sella, Gardena, Giau, Falzarego e Valparola, tutti rigorosamente chiusi al traffico come consuetudine, saranno i passi da scalare in una sfida continua con gli altri, ma soprattutto con sé stessi lungo i tre percorsi: Sella Ronda, con i suoi 55 chilometri di lunghezza e i 1.780 metri di dislivello; il Medio da 106 km e 3130 metri; la vera e propria Maratona, lunga 138 km e con 4.230 metri da superare.

I big dello sport alla partenza...

La partenza, anzi la ri-partenza, è fissata per le 6.30 da La Villa, mentre il traguardo attenderà i corridori alla spicciolata a Corvara in Val Badia. Lungo il percorso saranno protagonisti personaggi dello sport di ieri e oggi come Davide Cassani, Paolo Bettini, Alessandro Ballan, Federico Pellegrino, Kristian Ghedina, Manfred Mölgg, Fabrizio Ravanelli, Cristian Zorzi e, per la prima volta anche l'alpinista Hervé Barmasse, lo skipper di Luna Rossa Francesco Bruni e l'ex-motociclista Marco Melandri.

Con De Benedetti verso le Torri delle Dolomiti

...e la sfida fra i vip della finanza

Nutrita, come di consueto, anche la pattuglia di vip della finanza «prestati» al pedale, capitanata dal ministro per l'innovazione tecnologia e la transizione digitale, Vittorio Colao. A sfidarlo, fra gli altri, Francesco Starace (Enel), Rodolfo De Benedetti (Cir), Mario Greco (Zurich) e Alberto Sorbini (Enervit). Lo spettacolo sarà immortalato dalle telecamere di Rai2, che seguiranno l'evento in diretta a partire dalle ore 6.15. L’augurio è che tutto si concluda con una festa: «Una festa attesa per troppo tempo», come ricorda il Direttore generale della Maratona dles Dolomites, Claudio Canins.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti