ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùstrategie

Latteria Soresina investe sull’e-commerce puntando sui suoi prodotti di punta

Si parte con i kit regalo da minimo 50 euro: attesi ricavi tra 1,2 e 1,5 milioni, poco sul fatturato totale di circa 400 milioni, ma il settore è in continua crescita

di Emiliano Sgambato

2' di lettura

Latteria Soresina scommette sull’e-commerce mettendo in vendita una selezione dei suoi prodotti di maggiore qualità. «Il nostro scopo non è certo quello di fare concorrenza agli specialisti del settore. Seppur l’e-commerce è in forte crescita anche in campo alimentare, i numeri sono ancora bassi se messi a confronto con il business complessivo, soprattutto nella vendita diretta del fresco, anche perché rispetto ad altri segmenti ci sono problemi di deperibilità e mantenimento della catena del freddo. Ecco perché stiamo puntando su alcuni prodotti di nicchia più difficilmente reperibili in negozi e supermercati».

A spiegare la strategia dell’azienda, che punta a gestire questo canale a piccoli passi e in modo «progressivo e sostenibile», è il marketing manager Gianluca Boschetti: «Siamo partiti a dicembre – continua – e ora siamo in fase di lancio e implementazione: nei prossimi mesi allargheremo il paniere dei prodotti in vendita e avvieremo una campagna pubblicitaria». Per un ordine minimo di 50 euro la spedizione dei “kit regalo” è gratuita e garantita in tutta Italia con «trasporto sicuro a temperatura controllata», si legge sull’e-shop della storica cooperativa cremonese che raccoglie il latte di circa duecento produttori.

Loading...

«L’idea è nata anche dal successo delle cassette regalo che sono in vendita nei nostri quattro negozi fisici – racconta Boschetti – che spesso vengono acquistate da clienti che provengono da lontano. Perché allora non creare uno spazio virtuale, dove mettere in vetrina non solo i prodotti ma anche la nostra identità e i nostri valori di qualità e sostenibilità con una storia di 120 anni alle spalle?». Il terreno ancora per molta parte inesplorato determina la prudenza sui ricavi previsti. Partendo proprio dai risultati dei negozi e delle cassette regalo si punta comunque ad arrivare a un giro d’affari intorno ai 1,2-1,5 milioni per poi valutare le eventuali tappe successive di crescita: la previsione a lungo termine è attestarsi tra l’1 e il 4% del fatturato complessivo.

Secondo i dati dell’Osservatorio della School of Management del Politecnico di Milano e Netcomm, l’e-commerce nel 2020 cresce del 26%, pari a un giro d’affari di 22,7 miliardi, con un aumento di 4,7 miliardi rispetto all’anno precedente. Fra i settori emergenti in evidenza c’è il Food and Grocery, che registra un + 56% e si stima in continua e forte crescita anche nei prossimi anni.

Ma per capire come, a fronte di un trend in forte aumento, i dati relativi all’e-commerce siano ancora poco significativi in termini assoluti, basti dire che tra il 2018 e il 2019 (ultimo dato ufficiale disponibile) il fatturato di Latteria Soresina è aumentato di oltre 35 milioni (+9,8%), passando da 375 a oltre 411 milioni (con una quota export in crescita del 12,3% a 92 milioni). A dispetto dell’aumento delle quantità vendute nel 2020, il giro d’affari è però in diminuzione di circa il 7%, perché sconta la chiusura dei ristoranti e il calo dei prezzi all’ingrosso che si è verificato soprattutto nella prima parte del 2020. La cooperativa presieduta da Tiziano Fusar Poli dispone inoltre di un caveau di forme di Grana Padano e Parmigiano Reggiano del valore di 180 milioni, con una giacenza media di circa 14 mesi.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti