CREATO PER PAYPAL

Le transazioni sicure spingono l'e-commerce, anche nel grocery

La piattaforma di pagamenti digitali si conferma un punto di riferimento per l'esperienza di acquisto, anche per lo shopping quotidiano, come la spesa alimentare

3' di lettura

Il commercio elettronico nell'ultimo anno e mezzo ha vissuto un vero e proprio boom. Nel 2020, secondo i calcoli dell'Osservatorio della School of Management del Politecnico di Milano, l'e-commerce di prodotto in Italia ha registrato una crescita del +45% raggiungendo una penetrazione sul totale acquisti retail del 9% e mitigando la crisi del settore: e per il 2021 è previsto un andamento analogo, seppure più misurato.

Insomma, fare la spesa online è diventato un fenomeno di massa e destinato a durare nel tempo. Semplicità e affidabilità del processo d'acquisto e della logistica, sperimentate da decine di migliaia di italiani per la prima volta, hanno permesso di superare i tanti pregiudizi ancora esistenti.

Ma è sui pagamenti digitali che si è giocata la partita principale. I timori sulla sicurezza nelle transazioni, sull'affidabilità dei merchant, sulla tutela del consumatore si è risolta grazie alle piattaforme che gestiscono i flussi di denaro tra acquirenti e venditori in tutto il mondo.

Tra queste, la posizione di primo piano spetta certamente a PayPal, un servizio con più di 20 anni in materia di innovazione. Sulla base di una ricerca interna, è il metodo di pagamento online preferito dagli italiani, con il 92% che lo ha usato almeno una volta, in grado di rispondere allo stesso tempo alle esigenze dei consumatori, che chiedono di poter acquistare con facilità attraverso tutta una serie di dispositivi e canali digitali, e a quelle dei commercianti, che devono soddisfare le richieste dei clienti e allo stesso tempo garantire la privacy e la sicurezza delle operazioni di acquisto.

E l'importanza della scelta della piattaforma di pagamento nel processo di acquisto è sottolineata anche da “PayPal Checkout Impact by Vertical in Italia”, una ricerca Nielsen Behavioral e Attitudinal commissionata da PayPal nel marzo 2021. Secondo i dati di un campione rappresentativo di consumatori italiani, questi sono 17 volte più propensi ad acquistare su un sito web dove il logo della piattaforma è visibile, mentre il 67% degli utenti intervistati si è trovato a decidere di abbandonare il processo di pagamento perché PayPal non era disponibile.

Come confermato dai dati della ricerca interna, la presenza del servizio può aumentare la propensione all’acquisto dei consumatori italiani del 57%. Questa tendenza è ancora più evidente per il settore grocery, cioè gli alimenti freschi e gli altri beni di largo consumo venduti nella grande distribuzione: in Italia questi articoli sono stati quelli acquistati online con maggiore frequenza (25%) durante il primo lockdown. In questo segmento l'impatto di PayPal rispetto ad altri metodi di pagamento online viene quantificato in un aumento del 69% del tasso di conversione al checkout, cioè dell'operazione con cui il cliente decide di portare a termine l'acquisto dei prodotti nel carrello. La probabilità che il carrello venga effettivamente acquistato aumenta di 2,2 volte per le operazioni effettuate presso commercianti del grocery che rendono visibile il logo PayPal.

Tra le aziende del settore che hanno deciso di cogliere i vantaggi di una collaborazione con PayPal c'è Esselunga: a luglio del 2020 l'azienda della gdo ha infatti siglato una collaborazione con la piattaforma di pagamenti digitali, grazie alla quale i clienti che fanno la spesa attraverso il sito o l'app Esselungaacasa hanno la possibilità di pagare con il proprio account PayPal. Un processo di semplificazione digitale nato con l'obiettivo di offrire ai clienti i migliori prodotti sul mercato senza muoversi da casa: attraverso l'accordo, PayPal ha inteso inoltre consolidare la sua presenza nel settore del grocery italiano, contribuendo a incrementare le occasioni d'acquisto dei consumatori digitali nel nostro Paese. Gli italiani hanno infatti mostrato grande interesse per la possibilità di comprare online anche i prodotti di largo consumo.

“In un quadro di crescente interesse per il settore dell’online commerce, che vede le persone alla costante ricerca di nuovi modi per acquistare online, diventa essenziale ridurre la distanza fra il consumatore e il servizio di cui ha bisogno”, ha spiegato Maria Teresa Minotti, Director di PayPal Italy. “L'obiettivo di PayPal è contribuire, attraverso la trasformazione digitale, a semplificare la vita quotidiana dei consumatori di ogni generazione, con uno sguardo sempre attento alle loro esigenze, alla sicurezza e all'innovazione del mercato”.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti