recensione

Motorola Moto G 5G Plus, lo smartphone dal nome lungo ha anche una superbatteria

Abbiamo provato lo smartphone nato per portare il 5G nella fascia media. Ecco cosa ci è piaciuto. E cosa invece non ci ha convinto

di Luca Tremolada

default onloading pic

Abbiamo provato lo smartphone nato per portare il 5G nella fascia media. Ecco cosa ci è piaciuto. E cosa invece non ci ha convinto


2' di lettura

Il nome ricorda quello di un televisore a tubo catodico degli anni Settanta. Motorola Moto G 5G Plus è lungo da pronunciare e un incubo per ogni uomo di marketing che si rispetti. Il telefono invece è il contrario: veloce, economico e pronto per l'era del 5G. Il Motorola-Moto-G-5G-Plus, scritto tutto d'un fiato, non è solo una porta di ingresso a buon mercato (399 euro il prezzo di listino) per la quinta generazione. Per essere una smartphone da fascia media fa tutto e bene con processore e batteria superiori a molti altri dispositivi di prezzo simile. Tra i nuovi del 5G non è potenziato come il OnePlus Nord ma ha personalità da vendere e fa bene tutto quello che deve fare.

Cosa ci è piaciuto e cosa non ci ha convinto

Quindi bene il processore Qualcomm Snapdragon 765, benissimo la batteria da 5000 mAh che rende un po' più pesante lo smartphone ma garantisce una autonomia superiore alla media. Durante la prova abbiamo serenamente chiuso la giornata senza ricarica anche dopo 24 ore di lavoro, video e social.

La quattro camere (la più grande da 48MP f/1.7, a cui si aggiunge un grandangolo da 8MP, una macro da 5MP e un sensore di profondità da 2MP) vi regaleranno foto apprezzabili sia di giorno che di notte. Meglio di giorno però. Bene anche Android 10 Stock e la qualità del display (refresh a 90 Hz) anche se non è un Amoled ma solo un Lcd.

Qualche problema invece lo abbiamo avuto con il lettore di impronte lateriale (l'idea è buona ma non è facile abituarsi) e con l'audio che non ci è sembrato ai massimi livelli. Il punto di forza resta comunque l'autonomia mentre nel complesso lo smarphone è stato progetto in modo razionale e senza inutili salti pindarici.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti