Medaglie azzurre

Olimpiadi: Dell’Aquila oro nel taekwondo, Samele d’argento nella sciabola

Primi podi per la nostra delegazione. Vito Dell’Aquila trionfa nella categoria -58 kg, Luigi Samele cede solo in finale con il campione Szilagyi

Tokyo2020, è cinese il primo oro. Atleti italiani in isolamento

2' di lettura

Prime medaglie azzurre a Tokyo da scherma e arti marziali. Luigi Samele cede solo in finale contro il campione ungherese Szilagyi e si “accontenta” dell’argento, il podio numero uno in questa edizione dei Giochi olimpici. Vito Dell’Aquila batte in finale il tunisino Mohamed Khalil per 16-11 e regala all’Italia il primo oro dell’edizione.

Samele cede solo in finale: infuriato e felice

Nel torneo di sciabola maschile, Samele si è arreso solo in finale per 15-7 al fuoriclasse ungherese Aron Szilagyi, alla terza medaglia d’oro consecutiva dopo quelle vinte a Londra 2012 e Rio 2016. Samele, 34 anni il 25 luglio, era già salito sul podio olimpico a Londra 2012 doveva aveva vinto la medaglia di bronzo nella competizione a squadre. Nella sua cavalcata verso la medaglia d’argento il foggiano ha superato il coreano Junghwang Kim (15-12) in rimonta in una semifinale conquistata vincendo il derby con l’altro azzurro Enrico Berrè (15-10). «Il secondo posto è meglio di terzo, peccato perché sono ancora arrabbiato - ha detto - Deve ancora passarmi l’incazzatura per la sconfitta ma se mi avessero detto ieri che avrei vinto la medaglia d’argento avrei firmato. Ma sono felice, anche se non riesco ancora a realizzare. Mi faccio un bellissimo regalo di compleanno».

Loading...
Olimpiadi Tokyo 2020: Italia d'oro e d'argento

Olimpiadi Tokyo 2020: Italia d'oro e d'argento

Photogallery18 foto

Visualizza

Primo oro al 20enne Dell’Aquila nel taekwondo

Il primo oro azzurro è arrivato invece dal taekwondo, a quasi 10 anni dall’ultimo successo a Londra 2012. Vito Dell’Aquila, classe 2000, si è imposto nella finale del torneo della categoria -58 kg, battendo il tunisino Mohamed Khalil Jendoubi per 16-11. Bronzo al coreano Juan Jang, che nella finalina ha sconfitto l’unghesese Omar Salim. Dell’Aquila aveva iniziato il suo cammino verso l'oro olimpico superando l’ungherese Omar Salim 26-13, agli ottavi della categoria -58 kg. Poi l’azzurro ha battuto il tailandese Ramnarong Sawekwiharee 37-17, aprendosi la strada verso la semifinale in cui ha sconfitto l’argentino Lucas Lautaro Guzman 29-10. Dell'Aquila, nato nel 2000, anno in cui il taekwondo ha esordito nel programma olimpico di Sydney, impreziosisce così la sua bacheca personale in cui trovano posto anche un oro e un bronzo europeo (2019 e 2018) e un bronzo mondiale (2017).

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti