Sostenibilità

«Patto» tra Ferrero e Falck Renewables per due impianti agri-fotovoltaici

L’accordo – Virtual Power Purchase Agreement (PPA) – prevede la realizzazione di due impianti in Sicilia, Ferrero si impegna all’acquisto di energia per dieci anni

di Filomena Greco

(ANSA)

2' di lettura

Puntare su sostenibilità e energia pulita sostenendo la realizzazione di impianti agri-fotovoltaici realizzati da operatori specializzati. È la scelta di Ferrero, tra le prime aziende alimentari in Italia a firmare un Virtual Power Purchase Agreement (PPA) con Falck Renewables. Si tratta di un accordo che ha come obiettivo quello di incrementare la quantità di energia green immessa in rete grazie alla realizzazione di due nuovi impianti fotovoltaici integrati con sistemi agricoli in Sicilia. L’intervento è in fase di sviluppo nelle province di Ragusa e Trapani, su due aree di proprietà di Falck Renewables.

Una volta in esercizio, gli impianti produrranno fino a 35 GWh di elettricità all'anno – sufficiente a coprire il fabbisogno di circa 13mila famiglie - e permetteranno al loro interno una produzione integrata di specie autoctone e piante officinali. Rispetto agli obiettivi di sostenibilità fissati dal gruppo Ferrero, i due impianti genereranno un quantitativo di energia pari a circa il 50% del fabbisogno di energia elettrica che il Gruppo ad oggi acquista dalla rete in Italia, «consentendo all'azienda di contribuire positivamente alla riduzione di CO2 e perseguire i propri obiettivi di sostenibilità» come chiarisce una nota.

Loading...

Per Ferrero, come chiarisce Michele Ferro, Ferrero Chief Industrial and Supply Officer, si tratta di un’operazione dalla duplice implicazione positiva: da un lato fare un passo avanti verso il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità di Gruppo, assicurando un percorso di approvvigionamento di energia elettrica 100% certificata rinnovabile per gli stabilimenti Ferrero, dall’altro contribuisce al raggiungimento dell’obiettivo al 2030 di ridurre del 50% le emissioni di gas serra derivanti dalle attività industriali.

Ad oggi, sono già 18 gli stabilimenti del Gruppo che acquistano energia elettrica 100% certificata rinnovabile, per un ammontare complessivo di energia che rappresenta l'80% circa dell'energia elettrica acquistata nei propri siti produttivi in tutto il mondo. Solo negli ultimi mesi, altri cinque stabilimenti hanno raggiunto questo traguardo: Poços de Caldas (Brasile), Vladimir (Russia), Bloomington (USA), Franklin Park (USA) e Manisa (Turchia).

Per Falck Renewables si tratta del secondo contratto a lungo termine firmato in Italia nel 2021. Gli impianti, che resteranno di proprietà di Falck, sono a tutti gli effetti impianti “agrivoltaici” e l’accordo prevede che Ferrero assicuri un periodo di approvvigionamento pari a dieci anni. Si tratta di una scelta industriale un po’ diversa dalla mera acquisizione di certificati verdi perché di fatto contribuisce a incrementare la quota di energia green prodotta in Italia.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti