AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùAnalisi

Petrolio, ombre sul futuro dell’Opec+: Russia alleato sempre più scomodo

I tagli produttivi finiscono ad agosto, l’accordo che tiene in vita la coalizione a dicembre. Nel frattempo l’unità della coalizione è messa alla prova: gli Usa si riavvicinano all’Arabia Saudita, mentre Mosca in Asia sottrae quote di mercato agli alleati mediorientali

di Sissi Bellomo

3' di lettura

L’Opec+ rimane in apparenza compatta, nonostante la crescente difficoltà di governare il mercato del petrolio: anche l’ultimo vertice, che si è tenuto giovedì 30 giugno, è andato via liscio, con la conferma (che chiunque dava per scontata) dei piani per ritirare del tutto entro agosto i tagli di produzione dell’epoca Covid.

Ci sarà dunque un aumento delle quote di 648mila barili al giorno sia questo mese che il prossimo, come previsto dalla tabella di marcia accelerata definita a inizio giugno per...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti