SOTENIBILITÀ

Plastica riciclata, Levissima lancia la prima bottiglia interamente in R-Pet

Nuove confezioni possibili grazie alla nuova normativa entrata in vigore nel 2021. Levissima entro il 2025 si impegna a raggiungere il 50% di Pet riciclato all'interno di tutta la gamma di prodotti

di E.Sg.

2' di lettura

L’impatto ambientale dell’uso della plastica nelle confezioni di acqua minerale è spesso in questi anni stato il primo esempio di una scarsa attenzione alla sostenibilità nei consumi degli italiani. Non è un caso quindi che proprio da questo settore stiano arrivando iniziative concrete per accelerare nell’utilizzo di materiali riciclati.

Levissima, dopo aver lanciato il “Bio based Pet” nel segmento bevande non alcoliche, ha annunciato che commercializzerà le prime bottiglie composte al 100% da Pet riciclato (nei formati nei formati da 0,75 e da 1lt non gasata), cosa resa possibile dalla nuova normativa in vigore da gennaio. Sul mercato infatti attualmente sono presenti confezioni che utilizzano percentuali che variano in genere dal 30 al 50% di materiale riciclato (limite della precedente normativa).

Loading...

«Levissima si è quindi immediatamente attivata e ha realizzato la prima bottiglia di acqua minerale in Italia composta da plastica R-Pet 100%. Siamo orgogliosi di essere i primi – spiega Stefano Marini, ceo Sanpellegrino Group Nestlé –. È un grande passo avanti per Levissima e un impegno concreto per un mondo più sostenibile, nei confronti di coloro che hanno a cuore il riciclo e l'utilizzo delle risorse. Un traguardo che si lega al progetto Regeneration, il piano di sostenibilità con cui Levissima coinvolge le persone in un percorso di consumo responsabile e di tutela dell'ambiente, a partire dall'educazione al corretto riciclo. La plastica, se adeguatamente riciclata, non è un rifiuto, ma una risorsa da cui possono nascere nuove bottiglie o oggetti utili per la comunità».

Il Pet riciclato (Recycled polietilene tereftalato) mantiene le stesse caratteristiche del Pet tradizionale «che è uno dei materiali migliori in grado di mantenere inalterate le caratteristiche uniche di purezza originaria dell'acqua minerale», ma permette di abbassare i valori dell'impronta di CO2 legata alla produzione: secondi i dati del The New Plastics Economy Global Commitment 2019 Progress Report, la produzione di 1 tonnellata di R-Pet consente di risparmiare cinque barili di petrolio ovvero di 1,6 tonnellate di CO2, l'equivalente di quanta CO2 produce una citycar che percorre quasi 15.000 chilometri in un anno.
Levissima entro il 2025 si impegna a raggiungere il 50% di Pet riciclato all'interno di tutta la gamma dei suoi prodotti.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti