ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTelefonia

Quali sono i migliori smartphone sotto i 200 euro? Una breve guida e qualche ricordo

Sono gli eredi del Nokia 3310,una pietra miliare della trasformazione del telefonino da prodotto d'élite a oggetto mainstream. Una breve guida ai feature phone più popolari, moderni e convincenti

di Gianni Rusconi

Salute, app e smartphone nuovi strumenti di prevenzione

3' di lettura

C’è chi dice che il Nokia 3310 abbia in qualche modo reinventato il modo in cui si pensava ai telefoni. Sicuramente è fra i gadget tech più iconici e amati di sempre. Parliamo di un apparecchio venduto nel mondo in circa 130 milioni di esemplari dal 1999 a oggi e che ha indotto gli esperti di Ebuyer, il più grande rivenditore indipendente di dispositivi elettronici del Regno Unito, a ricalcolarne il prezzo oggi, attualizzandolo rispetto all'inflazione: al momento del suo sbarco sul mercato costava l'equivalente di 160 dollari, a fine 2020 sarebbe costato più del doppio (350 dollari). Viene meno quindi l'etichetta di telefonino “low cost” per eccellenza? Neppure per sogno.

Un Nokia 3310 originale usato e in buone condizioni si può infatti trovare in Rete fra i 30 e i 70 euro mentre il modello “gemello” lanciato nel 2017 è ancora a listino a 59,99 euro. Al costo di una buona cena, si può quindi portare a casa una “nuova copia” che ricalca la silhouette originale ma ne migliora ulteriormente la durata della batteria e l'ergonomia (più spazio fra i tasti per evitare errori di digitazione nell'inviare i messaggi), ne rivisita i colori (azzurro e antracite si aggiungono ai classici rosso e giallo) e fa dall'interfaccia personalizzabile una sorta di ponte fra un passato nostalgico (vedi il gioco “Snake”) e una modernità fatta di condivisioni social (possibile con il modello 3310 3G, reperibile online nei circuiti dei prodotti ricondizionati) e immagini da scattare con la fotocamera posteriore da 2 Megapixel..

Loading...

Se il Nokia 3310 è una pietra miliare della trasformazione del telefonino da prodotto d'élite a oggetto tecnologico mainstream, l'universo dei feature phone e dei telefonini che costano meno di 200 euro è variegato e parecchio popolato. Oltre che strategicamente importante per le economie di scala dei grandi produttori.

Chi del mercato smartphone è regina, Samsung, presenta a catalogo un'ampia batteria di modelli a basso costo e fra questi c'è il Galaxy M12, un terminale da meno di 180 euro con alcuni pregi dichiarati: lo schermo da 6,5 pollici in formato 20:9, un processore proprietario Octa-core e la batteria da 5000 mAh. In estrema sintesi uno smartphone per dilettarsi con serie Tv, videogiochi e immagini (grazie alla quadrupla fotocamera posteriore con sensore principale da 48 MP) che promette le giuste prestazioni per chi non cerca effetti speciali.

Spendendo più o meno la stessa cifra e approfittando delle varie promozioni disponibili online, si può mettere le mani su uno dei best seller della categoria under 200, il Redmi Note 11.

Anche in questo caso, gli attributi più importanti sono la fotocamera con triplo sensore (il principale da 50 MP), un processore Snapdragon, lo schermo Amoled da 6,43 pollici con frequenza d'aggiornamento a 90 Hertz (requisito che lo rende particolarmente indicato per giocare) e la batteria da 5000 mAh con sistema di ricarica rapida a 33W.

La sua variante più pregiata, il modello 11S 5G, è a listino a 199 euro e supporta la doppia Sim per le reti mobili di quinta generazione. Non parliamo, negli ultimi due casi almeno, di apparecchi al top delle funzionalità e privi in assoluto di difetti, ma di prodotti che valgono interamente il loro prezzo di acquisto, a conferma del fatto che oggi è più che mai possibile acquistare uno smartphone valido e più che sufficiente per dilettarsi con le app multimediali senza spendere cifre da capogiro. Il livello medio si è enormemente alzato rispetto a qualche anno fa e stando nella fascia top della categoria le caratteristiche tecniche dei vari modelli sono molto simili fra loro.

Per andare sul sicuro vanno considerati quindi alcuni requisiti fondamentali. Il primo è la memoria interna per immagazzinare app e dati, tassativamente non inferiore ai 64 Gbyte ed espandibile (fino al limite di 1 Terabyte) mediante micro SD. Non meno importante la memoria di sistema necessaria per sostenere l'utilizzo spesso massivo dello smartphone: si parte da almeno 4 Gbyte di Ram. Quindi la batteria, consigliata dai 4.000 mAh in su, il comparto fotografico multi sensore (almeno due obiettivi posteriori) e il display, per cui ci si può accontentare della risoluzione Full Hd o Hd+. Infine il sistema operativo: se nel motore c'è Android 11, eccoci al cospetto di un apparecchio funzionale per tutte le occasioni. Se poi il telefono è compatibile con le reti 5G tanto meglio.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti