hi-tech

Rog Phone 3, Asus gioca l'asso negli smartphone per il gaming

É la terza generazione del telefonino per gli appassionati di gaming e si presenta con un bagaglio tecnico da superphone. Basterà nell’era del cloud gaming?

di Gianni Rusconi

default onloading pic

É la terza generazione del telefonino per gli appassionati di gaming e si presenta con un bagaglio tecnico da superphone. Basterà nell’era del cloud gaming?


3' di lettura

É la terza generazione del telefonino per gli appassionati di gaming e si presenta con un bagaglio tecnico che, sulla carta, offre ampie garanzie per dilettarsi ovunque con i propri titoli preferiti: processore Qualcomm Snapdragon 865 Plus con supporto delle reti 5G, display a tecnologia Amoled da 6.59 pollici con refresh rate a 144 Hz e tempi di risposta al tocco di un millisecondo e batteria da 6000 mAh potenziata con soluzioni avanzate per il risparmio energetico, fra cui una funzione di ibernazione che può limitare in modo proattivo i dati in background. A completare il quadro delle caratteristiche salienti del nuovo ROG Phone 3 anche il sistema di raffreddamento GameCool 3 aggiornato con una camera di vapore 3D ridisegnata e una pellicola di grafite posizionata dietro lo schermo per massimizzare il trasferimento di calore, AirTrigger 3 rinnovati con sensore di movimento e controlli al tocco ad ultrasuoni lungo i bordi del telefono e l'impianto audio progettato da Dirac.

Come è fatto il Rog Phone 3

Come è fatto il Rog Phone 3

Photogallery10 foto

Visualizza

Prezzi da top di gamma

La promessa che Asus Republic of Gamers (ROG) indirizza ai patiti del genere è insomma quella di poter affrontare le sessioni di gioco più intensive e di poter scegliere, in base anche alla disponibilità di portafoglio, il top di gamma (in duplice configurazione) oppure la versione più accessibile, la Strix Edition. Veniamo dunque subito ai prezzi. Al netto delle promozioni previste in pre-ordine, quest'ultima sarà in vendita entro la fine di luglio presso gli Asus Gold Store e su Unieuro.it a 799 euro mentre il modello premium con 12 Gbyte di memoria RAm e 512 Gbyte di spazio di archiviazione sarà disponibile nella prima metà di agosto (sia online che in alcuni punti vendita selezionati) a 999 euro. Il ROG Phone 3 più pregiato, con 16 Gbyte di Ram e 512 Gbyte di storage, in commercio dalla fine del mese prossimo su Asus eShop costa invece 1.099 euro.

Uno schermo televisivo

La riflessione sui costi, quando si parla di un terminale dedicato al gaming è ancora più aperta a pareri diversi rispetto a un tradizionale smartphone di fascia alta. Scheda tecnica alla mano, il livello dei componenti che troviamo in elenco giustificano un posizionamento che, oggettivamente, rende questi gadget una prerogativa di un pubblico ristretto (e l'assunto vale, in generale, per tutti i prodotti di marca destinati ai gamer, computer compresi). Prendiamo il display, per esempio. Al di là delle generose dimensioni, a convincere della sua bontà sono i 25 millisecondi di latenza e il supporto della tecnologia Hdr10+ (presente nei televisori high-end), sinonimo di gamma cromatica altamente dinamica e, di conseguenza, di resa visiva particolarmente realistica.

User experience ancora migliorata

Il design del ROG Phone 3, come si legge anche nella nota diffusa dalla società taiwanese, conserva i tratti dei suoi predecessori e include in tal senso, a livello funzionale, una porta aggiuntiva di tipo USB-C per la ricarica montata lateralmente che, essendo inserita sul lato, consente di continuare a ricaricare il proprio smartphone senza dover interrompere l'azione di gioco. La Modalità X, per l'ottimizzazione delle performance, e restiamo nell'ambito della user experience, supporta ora la definizione di più parametri di sistema per adattarsi a ogni scenario di gioco o di utilizzo quotidiane sono parimenti importanti le doti in fatto di connettività multi-gigabit e senza fili (grazie al protocollo Wi-Fi). Meno appariscente, ma altrettanto vitale per garantire continuità di prestazioni, è la tecnologia proprietaria HyperFusion, che combina il Wi-Fi multi-antenna con il 5G, permettendo connessioni simultanee alle due tipologie di rete, con reindirizzamento intelligente verso quella delle due che ha il segnale migliore. La presenza di un sensore di movimento totalmente nuovo, infine, aggiunge un ulteriore gesto a quelli già disponibili, permettendo ai gamer di controllare l'azione scuotendo il dispositivo. Per chi non si accontenta del telfono tout court, Asus propone come sempre una gamma di accessori che spaziano dal rinnovato gamepad modulare Kunai 3 per dotare di comandi fisici in stile console il nuovo ROG Phone 3 (costa 130 euro) al sistema TwinView Dock 3 che abilita un gameplay a doppio schermo (per cui ci vogliono però 270 euro).

Per approfondire

Smartphone, 5 videogiochi da portare in vacanza (più o meno gratis)


Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti