La leader Sturgeon: ora referendum

Scozia, indipendentisti a un seggio dalla maggioranza assoluta. Londra conferma Khan

I secessionisti avrebbero ottenuto 63 seggi come nel 2016, sufficienti a garantirsi anche la guida del prossimo governo locale, ma non a toccare quota 65 che avrebbe dato loro il 50% più uno dell'assemblea

Il caso Scozia: verso un secondo referendum sull'indipendenza?

1' di lettura

Quarta vittoria elettorale consecutiva per gli indipendentisti dell'Snp, il Partito nazionale scozzese guidato da Nicola Sturgeon nel cruciale voto della Scozia alle consultazioni locali britanniche, ma niente maggioranza assoluta al Parlamento di Edimburgo. L’Snp, che mirava a questo obiettivo per dare maggior forza alla richiesta di un referendum bis sull'addio a Londra finora negato dal governo centrale di Boris Johnson, ottiene 64 seggi (uno in più rispetto al 2016). Sufficienti a garantirsi anche la guida del prossimo governo locale, ma non a toccare quota 65 che avrebbe dato loro il 50% più uno dell'assemblea.

Sturgeon, ora nulla giustifica un no al referendum

La first minister e leader dell'Snp Nicola Sturgeon ritiene che «non ci sono giustificazioni» che possano impedire un nuovo referendum per l'indipendenza della Scozia dal Regno Unito. Commentando i risultati elettorali, Sturgeon ha detto, citata dai media britannici, che nel Parlamento scozzese c'è «senza alcun dubbio una maggioranza pro-indipendenza».

Loading...

Londra conferma Sadiq Khan

Il laburista Sadiq Khan intanto ha ottenuto un secondo mandato come sindaco di Londra, battendo il rivale conservatore Shaun Bailey.
Khan ha ottenuto il 55,2% del voto popolare nel ballottaggio con Bailey, dopo che al primo turno nessuno dei due aveva avuto la maggioranza assoluta.
Khan nel 2016 era diventato il primo sindaco musulmano di una capitale dell'Unione europea. Sian Berry dei Verdi è arrivata terza, davanti a Luisa Porritt dei Liberal Democratici.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti