Calcio & media

Serie A, faro dell’Agcom sulle misurazioni Dazn: aperta un’istruttoria

Faro dell’Agcom sulle misurazioni della piattaforma streaming che, in partnership con Tim, si è aggiudicata per il prossimo triennio i diritti di trasmissione della Serie A

di Andrea Biondi

(Reuters)

2' di lettura

È prevista per mercoledì alle 14 l’audizione, in Commissione Trasporti e Tlc della Camera, del presidente Agcom, Giacomo Lasorella, sul tema Dazn. Sarà allora che, con ogni probabilità, si potrà sapere di più sull’istruttoria che l’Autorità, a valle della riunione del Consiglio di giovedì, ha aperto nei confronti della piattaforma streaming che, in partnership con Tim, si è aggiudicata per il prossimo triennio i diritti di trasmissione della Serie A.

Un intervento in maniera formale quello di Agcom che, come raccontato dal sito milanofinanza.it, risponde evidentemente alla necessità di far luce su quella che è una problematica legata alle novità introdotte dal decreto Lotti di marzo 2018 con la suddivisione della torta dei diritti tv legata per l'8% agli ascolti.

Loading...

A quanto verificato dal Sole 24 Ore, l’istruttoria poggerebbe su quattro problematiche delle quali Agcom intende chiedere conto a Dazn: la difformità dei dati di ascolto rispetto a quelli forniti da Auditel; la mancanza di un certificatore terzo, a mo' di Auditel, invece di dati prodotti in casa e poi validati da Nielsen; la necessità di sapere di più circa le metriche utilizzate per conteggiare le persone che utilizzano il canale web; il fatto che i dati non siano pubblici ma a disposizione degli operatori professionali solo utilizzando una piattaforma a pagamento. Dall’Agcom all’interno dell’istruttoria dovrebbe poi arrivare anche un’indicazione a Dazn ad adeguarsi ai dettami dell’Autorità per la parte di tutela degli utenti.

La mossa di Agcom precede un weekend chiave per Dazn che si prepara alla prova del nove di Napoli-Juventus, in programma per oggi alle 18, ma anche di Milan-Lazio, altra partita di cartello, domani sempre alle 18.

Nessuna comunicazione ufficiale da parte della piattaforma, ma a quanto trapela la pausa per la Nazionale sarebbe stata sfruttata da Dazn per il potenziamento della sua rete di server. Si vedrà. Senza contare che per Dazn le prossime partite saranno certamente utilizzate come metro di paragone rispetto all'offerta di Amazon Prime Video che mercoledì trasmetterà in esclusiva il match di Champions fra Inter e Real Madrid. «Dazn è una provocazione costruttiva per il mercato», ha dichiarato ieri in un’intervista rilasciata a Il Sole 24 Ore l’ad Publitalia (Mediaset) Stefano Sala.

Confconsumatori ha però nel frattempo fatto sapere di aver fatto partire le prime lettere di rimborsi per i disservizi lamentati da parte di abbonati, ma intanto in Lega Serie A si guarda alla questione mostrando all’esterno per ora nessun tipo di allarme, con i club che un un altro versante hanno avuto la notizia dalla Figc della sospensione, fino a nuova determinazione degli adempimenti fiscali e contributivi previsti per le scadenze federali del 30 settembre e del 16 novembre.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti