viaggi di altissima quota

Si sta per realizzare il sogno del turismo spaziale voluto da Jeff Bezos

Riuscito il volo suborbitale del lanciatore riutilizzabile New Shepard, questa volta equipaggiato di tutto quanto serve per trasportare i passeggeri

default onloading pic

2' di lettura

Riuscita la 14esima missione di New Shepard, il lanciatore riutilizzabile con la capsula per passeggeri costruito da Blue Origin, società di Jeff Bezos, fondatore di Amazon. In questa missione senza equipaggio si è voluto testare la nuova versione delle capsula equipaggiata con tutto quanto serve per trasportare un equipaggio umano. Gli aggiornamenti includono miglioramenti delle caratteristiche ambientali come l’acustica e la regolazione della temperatura nella capsula, altoparlanti e microfono su ogni sedile. «Ci stiamo avvicinando molto a far volare i nostri primi astronauti, ecco perché è fondamentale che testiamo questi sistemi», ha detto Ariane Cornell, direttore delle vendite dei servizi orbitali di Blue Origin. La missione ha preso il via dal sito texano della società e il motore all’idrogeno ha fatto raggiungere alla navicella la quota si quasi 107 chilometri. Qui è avvenuta la separazione dalla capsula, il volume interno è di 15 metri cubi, che ha iniziato la discesa verso la Terra. Anche il vettore è ritornato sulla terra per un atterraggio verticale avvenuto dopo 7 minuti dal lancio. Atterraggio con i paracadute per la navicella che nelle ultimi fasi ha acceso i retrorazzi per ridurre la velocità. L’intera missione è durata in tutto 10 minuti e 15 secondi e apre le porte al turismo spaziale per i pochi happy few che potranno permettersi il lusso e l’adrenalina di un volo che permette di provare la microgravità.

Il sistema di volo spaziale suborbitale New Shepard

Il sistema di volo spaziale suborbitale New Shepard

Photogallery30 foto

Visualizza

Per il momento Blue Origin non ha comunicato una data di inizio dei voli con persone limitandosi a dire che si sta avvicinando al volo umano e che la capsula appena testata è la stessa che sarà usata per i passeggeri. Turisti spaziali e ricercatori potrebbero essere i passeggeri dei futuri voli New Shepard, che offriranno ai clienti circa tre o quattro minuti di microgravità, quando la capsula raggiungerà l'altezza massima del suo volo. Il viaggio sarà monitorato da una sala di controllo in cui lavorano solo 26 tra ingegneri di volo e tecnici.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti