recensione

Smartphone, Lg Velvet è esteticamente bellissimo ma non si impegna

I coreani affrontano la fascia media con uno smartphone esteticamente bello e ben equilibrato. Va rivisto qualcosa nel software e a tendere anche nel prezzo.

di L.Tre.

default onloading pic

I coreani affrontano la fascia media con uno smartphone esteticamente bello e ben equilibrato. Va rivisto qualcosa nel software e a tendere anche nel prezzo.


2' di lettura

L’aspetto non è tutto ma conta. Esteticamente Lg Velvet è davvero bello. Siamo nella zona alta della fascia media e questa volta i coreani hanno indovinato tutto: design, colori qualità costruttiva. C’è poi la fotocamera che è di buon livello e la batteria dura più di un giorno. Serve però migliorare software e interfaccia. Il sistema operativo è basato su Android 10 personalizzato da LG. Sui giochi niente da dire, tutto scorre fluido, nelle “piccole” cose quotidiane invece abbiamo rilevato nella nostra prova qualche rallentamento di troppo. L’ultimo miglio di questo smartphone che finalmente ha trovato un equilibrio nell’hardware va proprio cercato in una più attenta personalizzazione dell’interfaccia. Probabilmente i coreani lo sapevano per questo assicurano due anni di aggiornamento di Android.

Lg

Cosa ci è piaciuto.

Look e colori. Tutto in vetro e metallo con il display leggermente ricurvo. Sembra poco ma vista la scarsa biodiversità del sistema è un tratto distintivo vero. Il display è un P-OLED Full HD da 6,8 pollici, con Non è un Super Amoled e il refresh rate si ferma a 60 hZ ma stiamo sempre parlando di un telefonino di fascia media. Va apprezzato il bilanciamento: c’è il jack per cuffie, uno slot per schede MicroSD, la certificazione di resistenza all'acqua IP68. Il processore Qualcomm Snapdragon 765G accompagnato da 6Gb di memoria RAM e 128Gb di memoria (espandibile) sono un giusto compromesso. Anche la batteria da 43000mAh ti permette di chiudere la giornata senza ansie. La fotocamere sono tre, la principale è da 48 Mp. Manca uno zoom di livello ma le foto vanno benissimo così. Lg insomma finamente sembra avere trovato una formula su cui vale la pensa investire per il furturo.

Cosa non ci è piaciuto.

Fino al 30 di giugno con 649 euro avevi anche il Dual Screen. Ora lo smartphone lo trovi anche a meno ma il consiglio è quello di aggiungere a tutti i costi il doppio schermo. Non è l’innovazione della vita ma è davvero una idea efficace per guadagnare superficie di lettura senza spendere cifre esorbitanti. Con l’arrivo in forze dei cinesi su questa fascia di prezzo sarà strategico restare in linea con la concorrenza.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti