Finanza immobiliare

SoloAffitti, da holding diventa spa e vara un doppio aumento

Le operazioni servono a rafforzare le garanzie assicurative e finanziarie a tutela dei patrimoni

di Laura Cavestri

2' di lettura

L’obiettivo è quello di rafforzare le proprie “difese immunitarie” per premere sull’acceleratore delle garanzie finanziarie e assicurative a tutela del patrimonio immobiliare dei proprietari. Così, alle soglie dei 25 anni di attività, SoloAffitti – il network specializzato nelle locazioni con sede a Cesena – trasforma la holding del gruppo in Spa e formalizza un doppio aumento di capitale.

Ovvero, vara un aumento di capitale per SoloAffitti spa, che passa quindi da 120mila a 2 milioni di euro. Inoltre, trasforma la società holding del gruppo in una società per azioni, modificandone anche la denominazione sociale: SH srl diventa GSA Holding spa e anche per essa viene deciso un importante aumento di capitale sociale, che passa quindi da 274.280 a 2milioni di euro.

Loading...

«La holding – ha spiegato l’amministratore delegato di SoloAffitti, Silvia Spronelli – è nata come società immobiliare facente capo, appunto, alla famiglia Spronelli. Tuttavia, ora abbiamo l’esigenza di presentarci a investitori, proprietari e inquilini con un patrimonio più robusto e fondamenta più solide per crescere non solo nell’intermediazione immobiliare, ma soprattutto nelle garanzie a sostegno dei patrimoni immobiliari che ci vengono affidati. Da qui la scelta di un “veicolo” più appropriato come la spa e i conseguenti aumenti di capitale».

Il riferimento è alla scelta, per rispondere alle esigenze di mercato legate alla tutela dalla morosità, di varare alcuni mesi fa “SoloAffittiPay”, il sistema che gestisce per conto del proprietario di casa l’incasso del canone e degli oneri accessori, garantendone il pagamento puntuale, ogni mese, qualunque cosa accada. Qualora l’inquilino dovesse ritardare nei pagamenti o smettere di pagare, SoloAffitti continuerà a versare al proprietario l’importo mensile del canone che gli spetta fino al rilascio dell’immobile, facendosi carico anche delle spese legali per l’eventuale sfratto per morosità. La scommessa è che una corretta profilatura degli inquilini possa minimizzare il fenomeno della morosità.

Le “chiavi” di Gsa Holding spa resteranno nelle mani della famiglia Spronelli, che detiene anche il 100% di SoloAffitti e l’80% della newco incaricata di sviluppare nuovi sistemi digitali per i servizi di locazione «e non è escluso che da qui a fine anno – ha detto Alessio Riggio, cfo di SoloAffitti – parta un’ampia campagna di equity crowdfunding per lo sviluppo dei sistemi B2C»

Nel 2020, il Gruppo ha raggiunto oltre 7 milioni di euro di fatturato consolidato a cui si aggiungono i 40 milioni di euro del fatturato aggregato dell’intera rete SoloAffitti. Oltre 15 milioni di euro è l’attivo patrimoniale consolidato di gruppo e a più di 4 milioni ammonta il capitale sociale consolidato di gruppo, mentre il patrimonio netto consolidato è di oltre 7,5 milioni.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati