ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùstart up

Stargraph, l’app che lega i fan ai propri idoli sportivi (e non)

La start up eroga 4 servizi per avvicinare sempre più i fan ai propri idoli sportivi e musicali dando loro la possibilità di ottenere contenuti esclusivi.

di Marcello Frisone

default onloading pic

La start up eroga 4 servizi per avvicinare sempre più i fan ai propri idoli sportivi e musicali dando loro la possibilità di ottenere contenuti esclusivi.


4' di lettura

Dagli autografi digitali alle cartoline con realtà aumentata da ricevere sul proprio telefonino, dall’interazione dei fan alla raccolta dei loro dati per capire gusti e preferenze. Sono essenzialmente 4 i servizi erogati da Stargraph, la startup fondata da Michele Imbimbo e Ursula De Masi nel 2017, che ha l’obiettivo di avvicinare sempre più i fan ai propri idoli sportivi e musicali dando loro la possibilità di ottenere contenuti esclusivi tramite la combinazione di blockchain , realtà virtuale e quella aumentata. Allo stesso tempo, l’app vuol far monetizzare il fan engagement e massimizzare il Roi (Return on investment) dei partner degli eventi. Una bella scommessa che è tutta da giocare e sulla quale i fondatori contano, in un’era nella quale i “dati” sono il nuovo oro, di vincere. Si vedrà.

Gli eventi a cui partecipa Stargraph

Quest’anno in Italia, per la prima volta nella storia, ci saranno 5 Gp di cui 3 in Formula 1 (Monza, Mugello e Imola) e 2 in Moto Gp entrambe al circuito di Misano. Stargraph sarà presente in almeno 3 appuntamenti (Monza, Imola e Misano) confermandosi in grado di lavorare nei 2 campionati che sono la massima espressione del motorsport a livello mondiale. Per esempio, uno degli sportivi più presenti su Stargraph è Lewis Hamilton che rilascerà autografi digitali ai propri tifosi (che sono tra i 35mila fan iscritti alla piattaforma che conta 6 dipendenti full time) anche nel prossimo Gran Premio di Monza del 6 settembre. Entro il 2020, inoltre, Stargraph farà il suo esordio anche in Sud America e Asia sempre grazie alla collaborazione con un main sponsor di Formula 1.
Non solo. Tra gli altri eventi in cui è stata presente la startup ci sono anche Serie A, Tim Cup, Festival di San Remo e il Jova Beach Party dove i fan hanno potuto portare a casa un ricordo personalizzato, autentico e certificato.


La società

Per quanto riguarda i dati finanziari la società ha appena lanciato il suo primo round di equity con una valutazione pre-money di 2.250.000 euro. L’obiettivo della raccolta è di 250.000 euro, grazie ai quali la società sarà in grado di far crescere ulteriormente il suo team che conta 6 persone a tempo pieno. Nel 2019 Stargraph ha realizzato un fatturato di 43.150 euro (+150% rispetto all’anno precedente) e grazie agli investimenti in programma si prevede un’ulteriore crescita già dal 2020. Non sembra mancare l’interesse da parte di investitori su Stargraph: oltre che a investitori italiani, proseguono i contatti con un fondo di investimento svizzero e con un fondo partecipato dalla famiglia reale del Qatar. «I tempi - spiega Michele Imbimbo, Ceo di Stargraph - sono maturi per fare un salto di qualità: dopo aver portato la nostra realtà a lavorare con il top del mondo dello sport, vogliamo espandere ulteriormente la nostra piattaforma a un panel più grande di star, dandogli la possibilità di un rapporto più stretto e consolidato con i loro fan».

Cosa è Stargraph

Come detto è una nuova piattaforma che vuole dare agli sponsor i dati necessari per migliorare i loro eventi e nuove feature per dare la possibilità anche alle star di instaurare un rapporto ancora più unico con i loro fan.
Dal 2017 a oggi, Stargraph è cresciuta regalando ai fan esperienze, coinvolgendo anche brand come Tim, Infront e Petronas.
L’approccio utilizzato è stato quello di capire quali fossero le preferenze dei fan delle star e così, in questi anni, analizzando i dati raccolti dalla piattaforma, la startup ha potuto creare un’offerta commerciale che potesse sì dare ai fan delle esperienze memorabili ma anche dare agli sponsor, ai club, alle federazioni e agli organizzatori di eventi gli strumenti adeguati per massimizzare il Roi delle partnership.
L’offerta commerciale di Stargraph, come anticipato, si compone di 4 servizi diversi, erogati anche in collaborazione con Pemcards e Skylab Studios: il servizio di autografi digitali certificati dalla blockchain, il servizio di StarCards, cioè cartoline che sono acquistate dai fan e che una volta arrivate a casa possono essere attivate con le realtà aumentata, il servizio di attivazione dei fan con la realtà virtuale e, infine, un tool di fan relationship management che consente di raccogliere e analizzare i dati dei fan per massimizzare le strategie di marketing e commerciali. «Con questi strumenti - continua Imbimbo - siamo in grado di conoscere ciò che i fan vogliono dalle loro star e dare ai nostri partner i giusti insight per capire come sviluppare le loro strategie di fan engagement e creare nuove opportunità di business».

Inner circle delle star, obiettivo di Stargraph

Nel futuro di Stargraph, c’è un nuovo ambizioso progetto che nasce dall’esperienza maturata finora e dal know-how acquisito sulla tecnologia blockchain.
L’idea è quella di sviluppare l’inner circle delle star, una sorta di circolo esclusivo per tutti i fan delle star non soltanto del mondo dello sport e della musica ma anche degli esport e dell’intrattenimento in generale, così da dare la possibilità alle star di gestire direttamente e monetizzare la propria fan-base e ai fan, la possibilità di sentirsi vicino al proprio idolo e di avere un ritorno economico dalla propria passione. «Grazie alle attività di founding in corso - conclude il Ceo di Stargraph -, riusciremo non soltanto a creare l’inner circle delle star ma anche a migliorare la piattaforma e la relativa offerta commerciale, ingrandendo anche il team che se a oggi conta 6 figure, al termine del 2020 puntiamo a raddoppiarlo. L’obiettivo è diventare la piattaforma in cui si incontrano i bisogni delle star, con la passione dei fan, offrendo esperienze memorabili e nuove opportunità di business».

Riproduzione riservata ©
  • default onloading pic

    Marcello FrisoneRedattore

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: Italiano, inglese, francese

    Argomenti: Sport-Risparmio-Finanza-Norme-Tributi

    Premi: 31 marzo 2017 - Menzione d'eccellenza giornalista economico al premio Loy, banking and finance award

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti