collaborazioni

Stone Island e Nike Golf insieme per gli Open 2019

L’evento durerà fino a domenica e vede il debutto dei capi creati dal brand per il colosso Usa


default onloading pic

2' di lettura


Molto sentito nel Regno Unito (oggi persino il quotidiano economico Financial Times gli dedicava la fotonotizia di prima pagina e altri giornali avevano speciali di 12 pagine), gli Open 2019 di golf e sono il quarto e ultimo major della stagione 2019. È iniziato oggi a Royal Portrush, nei campi più impegnativi dell'Irlanda del Nord. Tra dune di sabbia ondulate e magnifiche viste della costa, le 18 buche ospitano importanti tornei da oltre 100 anni.

La scelta di Nike Golf
«Sapendo che le condizioni durante il torneo possono cambiare rapidamente e possono essere piuttosto impegnative, abbiamo preferito concentrarci sui capispalla», spiega Kelly Tweeden, vicepresidente e direttore creativo di Nike Golf, Nike Tennis e Nike Skateboarding, spiegando la scelta della partnership con Stone Island. «Essendo un marchio esperto nella creazione di prodotti funzionali e dalla forte estetica, Stone Island è il partner ideale per trovare le soluzioni migliori».

I capi della capsule e il commento di Rivetti
I due capi, un capospalla e un girocollo, sono ingegnerizzati per ottimizzare la libertà di movimento nello swing. Il capospalla è dotato di tasche specifiche per contenere palline, tee e guanti. «Una delle cose che mi ha sempre entusiasmato è che chi ama lo sport ama Stone Island. Il golf mi affascina in modo particolare perché è un gioco di precisione in cui concentrazione e potenza hanno un ruolo fondamentale nel gesto atletico e nelle prestazioni», spiega Carlo Rivetti, direttore creativo e presidente di Stone Island. «Lavorare con Nike Golf ci ha dato la possibilità di realizzare veri pezzi tecnici e performanti. È la prima volta per Stone Island sul campo di gioco, in uno degli sport più nobili del mondo. E' la prima volta che scendiamo sul campo, in uno degli sport più nobili del mondo.»

Le caratteristiche
Lo strato esterno in raso di cotone di derivazione militare è accoppiato ad una membrana performante, resistente all'acqua, antivento e traspirante. Le fibre adattive favoriscono la traspirazione, consentendola massima mobilità, coadiuvano la preservazione interna del calore e aiutano a mantenere la temperatura ottimale per tutta l'attività. «Quando iniziamo a pensare a capi, tessuti e trattamenti, una delle costanti che ci accompagna sempre è la ricerca di prestazioni e funzionalità. La tintura in capo e altri trattamenti a capo finito complicano in maniera esponenziale la tenuta dei tessuti e il lavoro dei nostri modellisti e delle nostre sarte, quindi tutto deve essere calcolato nel dettaglio. Questo rende i capi di Stone Island vicini allo sport ma soprattutto vicini agli sportivi, amati e riconosciuti», sottolinea Rivetti.
La giacca è realizzata in grigio e in turchese, il girocollo è in grigio, turchese e giallo. I capi debutteranno durante l’Open e saranno poi in vendita dal 25 luglio.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...