Crossover

Toyota Yaris Cross, abbiamo provato il nuovo suv ibrido da città. Ecco come va e quanto costa

Lungamente annunciata la Cross nella doppia variante a due o quattro ruote motrici sarà in vendita in settembre a prezzi a partire da poco più di 25 mila euro.

di Corrado Canali

6' di lettura

Dopo la Yaris ecco la Cross. Toyota affianca alla sua citycar di successo la versione a ruote alte pronta a diventare il modello di riferimento fra i B-suv urbani, il settore più in crescita oggi sul mercato dell'auto grazie in particolare al motore ibrido che ha sotto al cofano capace di garantire ridotti consumi ed emissioni green. Ma non solo puntando anche su uno stile glamour e alla trazione integrale che nessuno offre e che rappresenta un upgrade di 2.500 euro. Progettata in Europa per gli utilizzatori europei la Yaris Cross dovrebbe rappresentare per Toyota vendite aggiuntive di oltre 30 mila unità all'anno. In vendita a prezzi non certo da saldo potrà da subito sfruttere gli incentivi green.

Stile muscoloso, ma al tempo stesso originale

Col frontale alto, i fari allungati, la piccola mascherina e i due grandi tagli nel paraurti riproposti anche nel fascione posteriore, la Yaris Cross offre una fiancata caratterizzata dai passaruota sporgenti e squadrati, dalle protezioni in plastica scura che corrono lungo la parte bassa della carrozzeria e dalla linea di cintura alta. Anche se derivadalla Yaris, la parentela si nota, soprattutto dietro, dove i fanali a sviluppo orizzontale, il massiccio portellone e il lunotto piccolo e molto inclinato replicano le soluzioni della citycar. Nel complesso la Yaris Cross è un crossover dallo stile originale, con volumi equilibrati, soluzioni estetiche particolari, come la fascia nera che unisce i fanali a Led molto sporgenti che accrescono la larghezza della vettura oltre a stabilità in tutte le variabili.

Loading...

Interni hitech oltre ad un super bagagliaio

All'interno la nuova Cross ricorda quello della Yaris, con le linee morbide della plancia, lo schermo di 9 pollici del sistema multimediale a sbalzo e la consolle asimmetrica. Ben fatti anche il cruscotto digitale ad alta definizione a colori e i raffinati comandi del climatizzatore bizona, sotto il display del sistema multimediale dotato delle funzionalità Apple CarPlay e Android Auto senza necessità di fili. Conl'applicazione per smartphone MyT, inoltre, è possibile collegare al sistema un cellulare, con cui inviare piani di viaggio e gestire i controlli del clima di bordo prima di salire in macchina, oltre a bloccare e sbloccare le serrature a distanza. La posizione di guida è rialzata e le poltrone che sono regolabili in altezza sono ben profilate e offrono un'imbottitura rigida, ma comoda. ll bagagliaio è grande e ha un accesso ben dimensionato: con il divano in uso ha una profondità di 82 cm e una capacità di 397 litri l’anteriore che scende a 320 litri della 4x4 per la presenza del motore elettrico posteriore

La meccanica è quella della Yaris berlina

La Cross ricalca lo schema meccanico della Yaris, con il 3 cilindri di 1.500 cc abbinato a un motore elettrico e a un motogeneratore per complessivi 116 cv che garantisce emissioni di CO2 di 98 g/km (105 per la 4x4). Il tre cilindri 1.500 cc a benzina in alluminio, con ciclo Atkinson che varia l'apertura delle valvole, ritardando la chiusura di quelle d'aspirazione per ridurre lo sforzo di compressione dei pistoni, è collegato alle unità elettriche attraverso una trasmissione con ingranaggi a planetario e satelliti: quella principale eroga 80 cv e muove l'auto, mentre l'altra fa da motorino d'avviamento. Nei rallentamenti sono entrambi trascinati dalle ruote e ricaricano la batteria principale che è alloggiata sotto il divano ed è agli ioni di litio e, quando è carica, attivando la modalità EV consente di viaggiare più a lungo a zero emissioni fino ad un paio di chilometri ad una velocità massima di 130 kmh.

Alla guida è pratica oltre che maneggevole

Il sistema ibrido ha un funzionamento regolare e favorisce una marcia fluida tipica delle andature tranquille. Lo sterzo è leggero nelle manovre a bassa velocità e la tenuta di strada è sicura. Le nuove sospensioni più irrigidite rispetto a quelle della Yaris assorbono bene le imperfezioni dell'asfalto, senza però penalizzano il confort e l'abitacolo ha un discreto isolamento dai rumori esterni. Viaggiando in modalità a zero emissioni si apprezzare la buona spinta del motore elettrico. La vivacità del sistema ibrido aumenta con l'accensione del 1.500 cc che dà brio alla vettura sia in accelerazione sia in ripresa specie in Power che migliora la risposta del motore rispetto alle modalità Normal ed Eco che, invece privilegiano i consumi. Ad aumentare ulteriormente la dinamicità ci pensa la trasmissione che aumenta rapidamente i giri del motore a benzina e spinge in salita salendo di giri in modo non necessariamente proporzionale all'aumento della velocità e senza accentuare la rumorosità all’interno dell'auto.

Cinque allestimenti e l'integrale costa 2.500 euro

Il suv compatto è disponibile in cinque diversi allestimenti: Active, Trend, Lounge, Adventure e Premiere. Ad accezione dell'Active, gli altri quattro allestimenti sono offerti sia con la trazione anteriore che con quella integrale che costa 2.500 euro in più e abbina un ulteriore motore elettrico fra le ruote posteriori. Oltre a delle specifiche modalità in off-road e su neve e di sospensioni posteriori a doppio braccio oscillante. Per quanto riguarda gli allestimenti, la versione d'attacco, l'Active disponibile a 25.540 euro, offre dei cerchi in lega da 16 pollici, il climatizzatore automatico, i fari fendinebbia a Led, iL sensore pioggia e crepuscolare, l'unità multimediale Toyota Touch 3 visibile su uno schermo da 8 pollici, con 4 speaker, radio DAB e retrocamera. La Trend che ha un prezzo di 27.600 euro, aggiunge rispetto alla Active i cerchi in lega da 17 pollii, i fari full led, la vernice metallizzata, la strumentazione digitale visibile su uno schermo da 7 pollici, il sistema multimediale con schermo da 9 pollici, 6 speaker, smartphone integration senza fili e navigatore integrato a cui si aggiunge anche il sistema di entrata senza chiave.

Cosa è offerto di serie dalle diverse varianti

L'allestimento Lounge ad un prezzo di 29.300 euro, offre in più della Trend: cerchi in lega da 18 pollici, specchietti ripiegabili in elettrico, tetto panoramico, clima automatico bizona, l'illuminazione interna ambiente, interni in pelle e tessuto, con finitura Fashion Brown, sedili posteriori abbattibili, sensori di parcheggio, sedili anteriori riscaldabili, retrovisore interno elettrocromatico, supporto lombare, sistema di carica per smatphone senza fili. A cui si aggiunge l'allestimento Adventure a 30.300 euro che rappresenta la versione più sportiva e aggiunge rispetto alla Trend cerchi in lega da 18 pollici, specchietti ripiegabili elettricamente, vernice Bi-tone, modanatura anteriore e posteriore, barre longitudinali, clima automatico bizona, illuminazione interna, interni in pelle e tessuto, sedili posteriori abbattibili 40/20/40, sensori di parcheggio, sedili anteriori di tipo riscaldabile e l’aggiunta del retrovisore elettrocromatico.

La versione più completa offerta a 33.600 euro

Al top della gamma c'è l'allestimento Premiere che costa 32.600 euro e aggiunge rispetto all'Adventure: fari anteriori Matrix Led con proiettori, power back door, head-up display, interni in pelle premium black, sistema audio Premium JBL a 8 altoparlanti, Blind Spot Monitor e Rear Cross Traffic Alert Brake che allerta il traffico nelle vicinanze. La casa giapponese ha comunque previsto tutta una serie di promozioni in vista del lancio. La nuova Yaris Cross Active è infatti disponibile in offerta di lancio a 22.650 euro in caso di permuta o rottamazione grazie ai complessivi 2.750 euro di bonus previsti da Toyota.

L'offerta finanziaria prevista da Toyota

La versione Trend è proposta invece ad un prezzo di 24.350 euro, sempre grazie sempre ai bonus Toyota che sale a 3.250 euro. La versione Lounge e quella Adventure verranno proposte allo stesso prezzo promozionale di 26.050 euro. Infine la Premiere è offerta a 28.350 euro con un pacchetto di bonus Toyota che arriva fino a 4.250 euro. Sarà possibile acquistare la con l'offerta finanziaria Toyota Easy. Questa formula prevede tre opzioni alla fine del contratto: saldare, restituire o sostituire il veicolo, con la possibilità di personalizzare il piano dei pagamenti in qualsiasi momento. Il Toyota Easy prevede il valore garantito nelll'offerta di riacquisto certo durante tutta il pia, abbina la possibilità di un riacquisto sulla base dei chilometri percorsi.

Prevista la formula di noleggio con canone

L'offerta d'ingresso Toyota Easy per la versione Active prevede rate a partire da 189 euro con un anticipo di 4.350 euro, mentre per la versione Trend rate a partire da 210 euro sempre con lo stesso anticipo. Non manca la nuova formula di noleggio Kinto con canone mensile a partire da 269 euro Iva esclusa, 36 mesi e percorrenza di 45.000 km. Si tratta di una formula che prevede manutenzione ordinaria e straordinaria, servizi assicurativi e assicurazione Kasko con franchigia a 0 euro e l'assicurazione furto e incendio con scoperto a 0. Infine pe la fase di lancio Toyota ha predisposto l'apertura delle concessioniarie nei porte aperte dell'11 e 12 e del 18 e 19 di settembre.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti