ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùtitoli di stato

BTp Italia: piazzati quasi 3 miliardi dalla clientela retail

Il nuovo titolo, con scadenza 28 ottobre 2027, offrirà una cedola minima garantita dello 0,6 per cento. Il collocamento ai risparmiatori retail è fino a martedì. Poi gli istituzionali

di Andrea Franceschi


default onloading pic
(Imagoeconomica)

2' di lettura

Il quindicesimo Btp Italia ha raccolto quasi 3 miliardi di euro in due giorni di sottoscrizioni. Il terzo, domani, sarà per gli investitori istituzionali, completato il quale gli analisti si attendono un complessivo intorno ai 4 miliardi. I 3 miliardi retail per il bond indicizzato all'inflazione, che garantisce una cedola minima dello 0,6%, sono stati raggiunti con 1,995 miliardi nel primo giorno e 991 milioni nel secondo.

Un’ottima partenza, quindi, quella del titolo indicizzato all’inflazione considerando che nei tre giorni di collocamento dell’ultimo BTp Italia la clientela retail arrivò a sottoscrivere appena 863 milioni di euro dei nuovi titoli su un totale di 2,164 miliardi di titoli piazzati. Una delle emissioni più magre di sempre nonostante la ricca cedola (1,45% annuo su un titolo con scadenza 2022) che si spiega con le forti tensioni che allora c’erano sul nostro debito sovrano per via dello scontro con la Commissione Ue sul testo della manovra.

Andamento dello spread Btp / Bund

Ora il clima appare decisamente più favorevole. I rendimenti dei titoli di Stato italiani hanno recentemente toccato i minimi storici beneficiando della nuova ondata di stimoli monetari varati dalla Bce e dell’orientamento filoeuropeo del nuovo esecutivo. Questo spiega la migliore accoglienza del titolo sui mercati.

Leggi anche: «Senza le misure di liquidità della Bce l'Eurozona sarebbe già in recessione»

Il nuovo titolo, con scadenza 28 ottobre 2027, offrirà una cedola minima garantita dello 0,6 per cento. Un rendimento che risulta competitivo rispetto alle quotazioni del mercato secondario: un titolo della stessa maturity ma senza l’indicizzazione all’inflazione oggi rende lo 0,72 per cento.

Leggi anche BTp, perché tra giugno e luglio c'è stato un boom di acquisti dall'estero

Le caratteristiche del titolo sono identiche a quelle dei collocamenti precedenti: cedole semestrali indicizzate al FOI (Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi), a cui si aggiunge il pagamento del recupero dell'inflazione maturata nel semestre (con la previsione di una soglia minima in caso di deflazione). Il rimborso è unico a scadenza e, per chi acquista all'emissione durante la fase del collocamento e conserva il titolo fino a scadenza, è prevista la corresponsione di un Premio Fedeltà del 4 per mille al momento del rimborso. Nessuna commissione di collocamento è poi prevista per chi sottoscrive nei giorni del collocamento.

L’emissione consentirà al Tesoro di mettere ulteriore fieno in cascina, dopo aver già raggiunto l'85% del funding previsto per il 2019. Titoli a 8 anni sono stati offerti nel 2013, nel 2014 e nel maggio 2018, tutte emissioni “ricche” (fino ai 20,5 miliardi dell'aprile 2014) e ad alto tasso di adesione di piccoli risparmiatori (tra il 49 e il 60,9%).

LA STORIA DEI BTP ITALIA

Tasso cedolare (reale) minimo garantito di tutte le emissioni di BTp Italia. Il tasso minimo non coincide con quello finale delle emissioni.In %

Riproduzione riservata ©
  • default onloading pic

    Andrea Franceschiredattore

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: Italiano, inglese

    Argomenti: Mercati, finanza, bond, azioni. obbligazioni, titoli di stato, banche, borsa, politica monetaria, Bce, Fed, tassi

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...