Social

Twitter cambia il badge blu: più controlli per conversazioni migliori

Obiettivo: più trasparenza, credibilità e chiarezza alla verifica degli account. Ecco i nuovi criteri per accedere alla certificazione del profilo

di Marco lo Conte

(AFP)

3' di lettura

Per società e organizzazione vale una certificazione di qualità, per comunicatori e giornalisti l’attestazione al ruolo di influencer dell’infosfera. Per tutto ciò il nuovo corso di Twitter ha deciso di metter mano al processo di verifica che consente all’attribuzione del badge blu, con lo scopo di sostenere il livello qualitativo delle interazioni social e per questo ha reso noti i nuovi criteri di attribuzione della “certificazione di qualità” social. “Twittare gli altri come vorrebbero essere twittati” (Tweet others how they want to be Tweeted) è lo slogan che la società ha utilizzato per sintetizzare il nuovo approccio delle conversazioni che intende sostenere, in modo da rispondere a criteri di autenticità e rispetto, salvaguardando il più possibile la credibilità delle conversazioni.

La procedura per la spunta blu

Per ottenere il badge blu è necessario appartenere a una delle sei categorie indicate dalla società: funzionari governativi, aziende, brand e organizzazioni, testate giornalistiche e giornalisti, intrattenimento, sport e gaming, attivisti e influencer. L’utente Twitter dovrà far richiesta completa dell’attribuzione della spunta blu, fornendo nome profilo, un'immagine profilo e un indirizzo e-mail confermato o un numero di telefono. Inoltre, l'account dovrà anche essere stato attivo negli ultimi 6 mesi e »dimostrare un record positivo di rispetto delle regole di Twitter», ossia di non averle infrante nell’ultimo anno.

Loading...

In “impostazioni” tutti gli utenti di Twitter cominceranno a visualizzare la nuova
applicazione di verifica. «Una volta inviata la domanda - spiega un comunicato della società -, Twitter invierà una risposta via e-mail entro pochi giorni o qualche settimana, a seconda del numero di domande aperte in coda. Se la domanda dovesse essere approvata, il badge blu comparirà automaticamente sul profilo. Se invece si pensa che ci sia stato un errore, la domanda potrà essere presentata di nuovo una volta
trascorsi 30 giorni dopo aver ricevuto il responso sulla domanda precedente».

Occhio alla policy

Contemporaneamente Twitter provvederà a rimuovere il badge blu agli account inattivi o incompleti e continuerà a bloccare gli account che non corrispondono alla policy. La piattaforma anticipa inoltre che, dal momento che l’attuale policy potrebbe non rappresentare adeguatamente la casistica di riferimento, sono in corso approfondimenti per includere nei prossimi mesi altre categorie come scienziati, accademici e leader religiosi.

Twitter ha anche annunciato che nei prossimi mesi introdurrà una modalità per indicare i profili bot, oltre all'aggiunta dei memorialized account. «Sono in corso anche progetti - aggiunge la società - per migliorare i profili di Twitter per aiutare le persone ad esprimersi meglio, come ad esempio attraverso una pagina About.Twitter continuerà il proprio lavoro per dare alle persone più modi per identificarsi ed esprimersi sulla piattaforma per favorire conversazioni più informate e sicure».

Il nuovo corso di Twitter

La revisione dell’attribuzione del badge blu rappresenta un passaggio fondamentale nel processo che Twitter ha avviato in relazione al ruolo sociale della comunicazione che promuove: dopo l’estromissione da Twitter dell’ingombrante Donald Trump, prosegue infatti la campagna per delimitare sul social, oltre alla massa di conversazioni a basso valore aggiunto dei bot, l’hate speech e in generale la polarizzazione. Promuovendo contemporaneamente le occasioni di dialogo tra utenti che risultano anche più attrattive per gli investitori pubblicitari. Di pari passo prosegue lo sviluppo tecnologico di Twitter: archiviato il tabù dei 140 (o 280) caratteri, con l’ingresso dei nuovi soci nella compagine societaria, la piattaforma ha iniziato a sviluppare nuove features per attrarre nuovi contenuti anche a pagamento, contrastare il dinamismo delle altre piattaforme, Facebook e Instagram in particolare, e attrarre nuove modalità di comunicazione (come l’audio con Spaces, analogo a ClubHouse).


Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti