ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùStart up

Unyli salva e rilancia i negozi indipendenti di intimo con l’e-commerce

Una piattaforma phygital di negozi ed e-commerce valorizza il patrimonio delle piccole boutique, puntando sul servizio al cliente. E cresce in tutta Italia

di Chiara Beghelli

4' di lettura

Il retail italiano ha le sue tipicità, che denotano le vie delle città proprio come i monumenti, i giardini, i palazzi municipali. Per esempio, siamo il Paese europeo con la rete più capillare di gioiellerie e di negozi di intimo indipendenti, luoghi spesso affascinanti e preziosi per la loro unicità, ma messi a repentaglio dalla forza del franchising e dei grandi monomarca.

L’evoluzione necessaria alla sopravvivenza passa anche qui, come in molti altri segmenti, dalla digitalizzazione. Anche perché spesso questi negozi pagano alla loro identità il prezzo di una conduzione un po’ vintage. A dare nuovo smalto alle boutique di intimo e lingerie di prossimità è la piattaforma Unyli, lanciata alla fine del 2020 da Retail Capital, che sta crescendo grazie al successo della sua proposta: proporre uno sviluppo digitale ai negozi, trasformarli in hub phygital e dar loro la possibilità di usufruire di una piattaforma e di servizi e-commerce avanzati, a partire da un innovativo customer care. Nel 2021 la start up ha sfiorato i 300mila euro di fatturato, crescendo di quasi il 250% rispetto al 2020, e per il 2023 punta ai 2 milioni.

Loading...

Francesco De Paolo, general manager Unyli

«Ho iniziato come agente e poi responsabile vendite di un importante marchio di lingerie - racconta Francesco De Paolo, 39 anni, General Manager e co-fondatore di Unyli insieme all’imprenditrice Valentina Fabbri -. In 20 anni mi sono reso conto di alcuni aspetti che impedivano lo sviluppo digitale del intimo, per esempio il cruciale tema delle taglie e delle conformazioni. Così insieme a Valentina abbiamo dato forma a Unyli, un sistema unico che consente di acquistare un prodotto online dalla nostra piattaforma e riceverlo a domicilio entro 6 ore direttamente dai negozi aderenti del territorio. L’online, che per certi versi mette a repentaglio i negozi fisici, ne assicura così la sopravvivenza».

Obiettivo 100 negozi entro i prossimi cinque anni, anche all’estero

I negozi della rete Unyli sono al momento cinque, collocati soprattutto in Lombardia, come a Monza, ma il più recente è stato inaugurato a San Severo, in provincia di Foggia, dove la piattaforma farà base per un prossimo sviluppo nel Meridione, piano seguito da Simona Mastropasqua, nominata di recente District Manger del Sud Italia di Unyli. Tutti gli store vengono rilevati da Unyli, che dà loro la sua insegna, un modo per salvare e rilanciare anche attività a rischio chiusura. Altre cinque aperture sono in programma per settembre, con l’obiettivo di arrivare a 100 entro i prossimi cinque anni e aprirsi anche all’estero, con una ventina di punti vendita. «I prossimi obiettivi sono Spagna e Francia, mercati molto simili al nostro. Ma dal punto di vista dell’assistenza al cliente e di attenzione alle sue esigenze noi siamo da sempre all’avanguardia, la nostra cultura della vendita assistita è molto diffusa e di alta qualità. Con Unyli vogliamo proprio tutelare questo patrimonio».

L’interno di un negozio Unyli

Focus sulla formazione del personale di vendita

Per sostenere la sua crescita Unyli sta assumendo anche personale nei suoi negozi, puntando sui giovani, visto che l’età media dei negozianti è di solito alta: «Le nostre persone ricevono una formazione specifica - nota De Paolo -. Se un cliente chiama per un dubbio o un problema non trovano un centralino, ma persone che hanno contezza delle varie questioni, e questo fa la differenza. Le persone che danno assistenza sono le stesse che operano come personal shopper. Chi porta la merce a casa non è un corriere, è una commessa, pronta a dare assistenza anche a domicilio, per esempio portando con sé la taglia superiore e inferiore a quella acquistata per un eventuale cambio immediato».

«I punti vendita devono essere vicini al cliente, li scegliamo in città da almeno 50mila abitanti per poter coprire delle aree. Il negozio è strutturato anche come magazzino, come picking per b2c e abbiamo delle autovetture per le consegne a domicilio - spiega De Paolo -. La connessione fra punti vendita e piattaforma ci permette di spostare la merce da un negozio all’altro, e analizzando i flussi possiamo fare analisi predittive per dotare i punti vendita della merce di cui avranno bisogno».

Valorizzare i laboratori artigianali italiani

«Puntiamo su una fascia medio-alta anche con una selezione di marchi made in Italy che raccontino la nostra tradizione nel settore - prosegue l’imprenditore -. L’Italia è costellata di tantissimi laboratori artigianali che producono ottimi prodotti, con un altrettanto ottimo rapporto qualità-prezzo». Nei marchi venduti da Unyli, infatti, ci sono nomi come la torinese Oscalito, la marchigiana Bimef, la piemontese Julipet, la bergamasca Lovable, ma anche internazionali come Chantelle, Simone Pérèle, Selmark.

A settembre un tool di intelligenza artificiale per trovare il capo perfetto

Il volume di vendite online di intimo in Italia è ancora basso, soprattutto a causa del tema della vestibilità, ma proprio per questo il margine di crescita è molto ampio: «Per superare questo problema a settembre lanceremo un tool con cui si potrà individuare la vestibilità più adatta - spiega De Paolo -. Il consumatore scatta una foto con il suo smartphone, l’algoritmo crea un avatar in 3D e propone da quel momento in poi sempre la taglia più adatta. Il capo si può anche provare grazie alla realtà aumentata, e ambienteremo gli indossati anche in scenari come luoghi di vacanza, per 15 secondi, sul modello delle stories».

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti