basilea

Via libera all’ingresso di Lupa Systems di Murdoch in MCH Group (Art Basel)

La società quotata per fare cassa ha in programma la vendita di una proprietà immobiliare e la sigla di una partnership per fiere e eventi B2B

di Maria Adelaide Marchesoni

2' di lettura

Dopo mesi di incertezza con l'opposizione di due azionisti, Lupa Systems , la società controllata da James Murdoch, può finalmente salire fino al 49% nel capitale di MCH Group . L'assemblea generale straordinaria del gruppo proprietario del marchio Art Basel ha infatti dato il via libera alla clausola che permette di effettuare l'operazione senza l'obbligo di lanciare un'offerta pubblica d'acquisto.
Gli azionisti di MCH Group hanno approvato tutti i punti con una votazione scritta, a causa delle misure imposte dalla pandemia, con oltre il 96% dei voti espressi dai 622 azionisti che hanno rappresentavano l'84% del valore nominale delle azioni.
MCH emetterà nuove azioni per un importo fino a 104,5 milioni di franchi svizzeri in due momenti diversi senza compromettere l'attuale assetto proprietario proporzionale degli azionisti. Gli azionisti avranno la possibilità di vendere le proprie quote a Lupa Systems e al Cantone della Città di Basilea, che si è impegnato a mantenere una partecipazione del 33,3% in MCH.

James Murdoch

Il timing e le nuove attività

È possibile effettuare la prima tranche di aumento a partire dal 30 novembre (SWX: MCHN +2,81% a 14,65 CHF) sulla base delle quote detenute fino al 27 novembre. In questa prima fase il capitale azionario sarà aumentato per nominali 20 milioni di CHF mediante l'emissione di due milioni di nuove azioni con un prezzo di emissione pari a 15.00 CHF ciascuna, rispettando i diritti di sottoscrizione degli azionisti.
Non sono mancate altre novità per il gruppo svizzero. Tra queste la sigla di un accordo di partnership non vincolante con un partner strategico per la costituzione di una società in joint venture con sede a Basilea, per l'organizzazione e il lancio di fiere ed eventi B2B principalmente nelle sedi di MCH Group in Svizzera. Inoltre MCH Group ha in programma la dismissione delle proprietà immobiliari che si trovano in Isteinerstrasse 80 e 82, vicino alla Messeplatz di Basilea, non funzionali all'attività con destinazione uffici, appartamenti e locali affittati a terzi. La vendita è in programma nel corso del 2021 e il valore di mercato della proprietà immobiliare è al di sotto dei 100 milioni di franchi svizzeri.

Loading...

Crisi economico-finanziaria

Da diversi anni il Gruppo MCH si trova ad affrontare grandi difficoltà economiche e finanziarie causate inizialmente dall'uscita dei principali espositori nella fiera Baselworld dedicata agli orologi e ai gioielli. In seguito il peggiorare della situazione, le restrizioni e i divieti imposti dall'emergenza sanitaria causata dal Covid-19 hanno inciso su tutto il calendario delle fiere del marchio Art Basel che è stato cancellato e gli appuntamenti si sono svolti online con un riflesso negativo sui conti.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti