sostenibilità

Ynap lancia Infinity 2030, il piano decennale per la sostenibilità

Dodici obiettivi concreti per il piano del colosso dell’e-commerce che dal 2023 offrirà servizi per la cura dei capi e nel 2030 punta a diventare climate positive

di Marta Casadei

default onloading pic

Dodici obiettivi concreti per il piano del colosso dell’e-commerce che dal 2023 offrirà servizi per la cura dei capi e nel 2030 punta a diventare climate positive


2' di lettura

Si chiama Infinity 2030 la nuova strategia dedicata alla sostenibilità lanciata oggi da Yoox-Net à porter. Dodici impegni concreti, messi nero su bianco, ispirati al tema della collaborazione, pensati per rispondere a obiettivi diversi e di lungo respiro: realizzare prodotti fatti per durare nel tempo (combattendo quindi gli sprechi), informare i clienti così che possano fare scelte consapevoli, promuovere i talenti. Il fil rouge, ça va sans dir, è salvaguardare il pianeta.

«Infinity promuove una trasformazione profonda verso un futuro più sostenibile e inclusivo, proseguendo un lavoro che da oltre dieci anni ci vede a sostegno di brand, pionieri incredibili della sostenibilità, facendo leva sulle nostre competenze tecnologiche, innovative ed editoriali», ha detto Giorgia Roversi, director of Sustainability and Inclusion di Ynap.

Loading...

I 12 obiettivi concreti

Il gruppo di proprietà di Richemont - che attualmente è attivo in 180 Paesi con le piattaforme yoox.com, net-à-porter.com, mrporter.com e theoutnet.com, e conta 4.3 milioni di clienti e centinaia di partner nel settore - ha costruito questa strategia su 12 impegni misurabili che sono legati ai Sustainable development goals dell’Onu. Quattro le aree di riferimento: circular business; circular culture; planet positive e people positive.

Ma cosa vogliono dire in concreto? L’area di circular business includerà, per esempio, l’impegno ad estendere la vita dei capi parte dalle private label del Gruppo e l’obiettivo di rendere, entro il 2025, tutti i loro prodotti 100% sostenibili e circolari in linea con le nuove linee guida per diffondere pratiche di circular design. Entro il 2023, sempre a mo’ di esempio, sulle piattaforme Ynap saranno offerti servizi per la cura dei capi in collaborazione con sartorie locali, artigiani, imprenditori sociali e start-up accessibili.

Tra approccio scientifico e responsabilità sociale

Tra i punti cardine del piano Infinity 2030, oltre alla promozione di una cultura sempre più circolare, c’è l’adozione di un approccio scientifico per mitigare l’impatto ambientale: il gruppo Ynap ha come obiettivo quello di utilizzare energia rinnovabile al 100% entro la fine del 2020, come previsto dall’iniziativa Re100; a diventare un business zero-waste entro il 2023 attraverso la riduzione,il riutilizzo, il riciclo e il compostaggio del 100% dei rifiuti aziendali. E diventare climate positive entro il 2030.

La sostenibilità non è solo un tema ambientale: il piano, infatti, punta anche a fornire alle nuove generazioni le competenze digitali e imprenditoriali per eccellere nell'industria della moda, bilanciando tecnologia e creatività. Il tutto dando spazio alle categorie sottorappresentate, per un totale di 15.000 giorni di volontariato dei propri team entro il 2025.

«La collaborazione avrà un ruolo chiave perché una vera rivoluzione potrà essere ottenuta solo lavorando insieme. Condividendo soluzioni e sfide e ridefinendo continuamente la nostra risposta ai bisogni del settore e dei nostri clienti, saremo in grado di promuovere un cambiamento profondo», conclude Roversi.

Il piano Infinity 2030 rappresenta un nuovo capitolo nell’approccio alla sostenibilità di Ynap, cominciato anni fa con Yooxygen e, da ultimo, concretizzatosi nella collezione sostenibile Ynap for The Prince's Foundation, frutto del progetto The Modern Artisan. L'iniziativa ha l'obiettivo di rafforzare le competenze tessili di giovani artigiani nel Regno Unito e in Italia per creare capi di lusso sostenibili, con l’analisi dei dati per agevolare la riduzione degli sprechi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti