Radiocor

Borsa: Milano sfida realizzi puntando su tlc e risparmio gestito, chiude a +0,72%


Petrolio ancora in rialzo, euro sopra 1,19 dollari (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 25 nov - Chiusura in rialzo per Piazza Affari, la migliore d'Europa: il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,72% sfidando i realizzi che invece hanno frenato gli altri listini europei all'indomani di una seduta record a Wall Street. Gli investitori, gia' da qualche settimana, scommettono sul listino italiano, ricco di societa' cicliche, quelle che dovrebbero beneficiare della ripresa prevista per il 2021, quando grazie ai vaccini dovrebbe avvenire un progressivo ritorno alla normalita'. In piu' il Ftse Mib, rispetto agli altri indici europei, e' ancora molto distante dai massimi storici. Anche lo spread e' rimasto schiacciato a 114 punti. Parigi (+0,23%), Francoforte (inv) e Madrid (+0,26%) hanno registrato rialzi molto piu' contenuti, anche perche' dopo la corsa delle ultime settimane, gli investitori hanno sposato un atteggiamento piu' prudente visto che la pandemia continua a tenere sotto scacco numerosi Paesi. Oltreoceano Wall Street ha ripreso respiro, dopo il record conquistato ieri dal Dow Jones sopra i 30 mila punti e in vista della Festa del Ringraziamento di domani. Piazza Affari e' stata trascinata in alto dai titoli del risparmio gestito e dalle utilities. Sono inoltre andate bene le Inwit (+4,16%), le St (+1,75%) e le Telecom Italia (+2,18%). Quest'ultime hanno beneficiato delle dichiarazioni con le quali il numero uno di Enel (+0,8%), Francesco Starace, ha preannunciato l'imminente vendita della quota di Open Fiber al fondo Macquarie, passaggio chiave per il via libera alla creazione della rete unica di tlc. Hanno invece battuto la fiacca le azioni delle banche, dopo la buona performance delle ultime sedute, sulle ipotesi di fusioni e acquisizioni all'orizzonte. Snam ha perso lo 0,4%, nel giorno della presentazione del piano industriale al 2024.

Sul fronte dei cambi, infine, la moneta unica e' sopra la soglia di 1,19 rispetto al biglietto verde: vale 1,1904 dollari (1,1881 ieri sera). Si attesta inoltre a 124,29 yen (124,2985), mentre il dollaro-yen e' a 104,41 (104,6165). Il petrolio continua a salire: il wti, contratto con consegna a gennaio, quota 45,46 dollari al barile, in progresso dell'1,2%.

emi-

(RADIOCOR) 25-11-20 17:43:21 (0584)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti